Skip to main content
x

Castel del Monte

Included in the territory of the Gran Sasso and Monti della Laga National Park, Castel del Monte is a place that has always enchanted with the beauty and majesty of the landscape that surrounds it, making it a popular destination for those looking for the most authentic and uncontaminated nature. Borgo with its soul and medieval town planning, which is still told above all in the typical tower-houses, the town has always been a symbol of transhumance. The production of the famous local Canestrato is linked to this ancient practice. Its crust brings back the imprints of the basket in which it is matured, its flavor is intense and reminds the scents of the meadows, to leave space, at the end, to a slight sweetness. Canestrato has the flavor of an ancient history, tasting it means taking part and protecting its memory.

Provincia: L'Aquila

CAP: 67030

Prefisso: 0862

Altitudine: 1310

POSIZIONE GEOGRAFICA

42.3647038, 13.7266016

La Chiesa della Madonna del Suffragio, della prima metà del XV secolo, era la sede della “Compagnia delle Anime del Suffragio”, fondata nel 1685.

La Rocca, at the height of a very high peak (1500 m above sea level), has a regular plant with large towers with a circular plan and a male at the center. Still retains sharp walls and even a rare original crenellation.

La Rocca, al culmine di un'altissima vetta (m. 1500 sul livello del mare), presenta un impianto regolare con grandi torrioni a pianta circolare, grossa torre o maschio al centro.

Nei pressi del Castello di Rocca Calascio, (1500 s.l.m.) nel Comune di Calascio, nel Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, sul sentiero che porta a Santo Stefano di Sessanio, si trova la chiesa di Santa Maria della Pietà, un piccolo tempietto eretto tra il XVI e il XVII secolo sul luogo dove, secondo la leggenda, la popolazione locale ebbe la meglio su una banda di briganti.

Nei pressi del Castello di Rocca Calascio, (1500 s.l.m.) nel Comune di Calascio, nel Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, sul sentiero che porta a Santo Stefano di Sessanio, si trova la chiesa di Santa Maria della Pietà, un piccolo tempietto eretto tra il XVI e il XVII secolo sul luogo dove, secondo la leggenda, la popolazione locale ebbe la meglio su una banda di briganti.