Skip to main content
x

Castel di Sangro

Known in ancient times as Castrum Caracinorum, it is placed under a rocky spur, on which are still visible the remains of an ancient castle that testify its noble origins. Precise information on its foundation come already from the ninth century when the Counts of the Marsi, become Conti di Sangro, build a bulwark composed of tower and castle, in an excellent defensive position, in the high course of the river Sangro, probably on the site of a fortified precedent Samnite or Roman site. Around the year 1000, it assumed an important strategic position of control along the so-called "Via degli Abruzzi". Over the centuries it has seen the passage of important men: Carlo Martello, Carlo d'Angiò, Celestino V, Bernardino da Siena. During the Transhumance period it was the starting point of the Castel di Sangro - Lucera cattle track, favoring the development of a thriving arboreal class. In the thirteenth century it was destroyed by the papal army and later damaged by numerous earthquakes. Last disastrous event, in the autumn of 1943, the bombardment by the Germans destroyed a large part of the historical and architectural heritage of the town. The typical medieval quarters of via del Leone and De Preta were saved. In the remaining part of the ancient village "Civita", stands the structure of the Archpriest Church of S. Maria Assunta, a fine work of art with a Baroque façade by Berardino Ferradini, built at the turn of the 1700s and preserves, inside, late - Mannerist and baroque wooden furnishings, paintings by Neapolitan artists (Francesco De Muro and Domenico Vaccaro) and a beautiful marble altar of 1738. The village was the birthplace of Teofilo Patini (1840 - 1905), one of the most important painters of the 19th century who was able to realistically embody the living conditions of the farming world in that historical period. Castel di Sangro is the most important commercial and service center in the vast area of Alto Sangro. A city that is also active in the sports field, it can rely on a Federal Tennis Center and a high-level football facility. Home of the Alto Sangro and Cinque Miglia Plateau Mountain Community has long started an interesting tourism development policy, adapting its hotel accommodation and its sports and leisure facilities, which connects it to the tourist resorts of the Altipiani Maggiore (Roccaraso-Rivisondoli -Pescocostanzo).

Provincia: L'Aquila

CAP: 67031

Prefisso: 0864

Altitudine: 800

POSIZIONE GEOGRAFICA

41.7839906, 14.1080323

Questa costruzione pare risalga al XV sec., prova ne è l'iscrizione in latino, visibile sull'architrave della porta che dal chiostro del convento accede al coro della Chiesa, datata 1487. La chiesa che sul frontale conserva un rosone in pietra lavorata ed uno stemma, presentava ben 9 altari, un soffitto ligneo del XVI sec.

Biblioteca fornita di circa 25.000 volumi compresi quelli relativi al lascito Balzano, all'Archivio Storico e alla raccolta storico abruzzese molisana. Con servizio di emeroteca: circa 20 riviste mensili e n. 4 quotidiani. Gazzetta Ufficiale tutte le serie e il BURA, sede anche dell'Università della libera età e sede di corsi di recupero di varie materie per italiani e stranieri.

The Sangro river was born in the National Park of Abruzzo, Lazio and Molise at 1441 m asl under the Passo del Diavolo, Marsica territory, on the slopes of Mount Turchio. It flows into the Adriatic Sea near Torino di Sangro after about 122 km. Its waters bathe two regions (Abruzzo and Molise) and the territory of three provinces

Il fiume Sangro nasce nel Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise a 1441 m slm sotto il Passo del Diavolo, territorio della Marsica, alle pendici del monte Turchio. Sfocia nel Mare Adriatico presso Torino di Sangro dopo aver percorso circa 122 Km.

Antica chiesa rurale risalente al XI sec. situata in aperta campagna. La semplicità della costruzione, la facciata a coronamento a capanna, il piccolo campanile a vela, conferiscono alla chiesetta un'atmosfera di serenità. Presenta un interno angusto, impreziosito da un altare in muratura sovrastato da una nicchia con la statua della Santa; un modesto vano spoglio funge da sacrestia.

Antica chiesa rurale risalente al XI sec. situata in aperta campagna. La semplicità della costruzione, la facciata a coronamento a capanna, il piccolo campanile a vela, conferiscono alla chiesetta un'atmosfera di serenità. Presenta un interno angusto, impreziosito da un altare in muratura sovrastato da una nicchia con la statua della Santa; un modesto vano spoglio funge da sacrestia.

Born from the Campanari Hills (1235 meters) near Montenero Valcocchiara, in the province of Isernia. In Pantano, it receives another branch that descends from Mount Curvale and forms a delightful pond. Its length is about 15 kilometers. It is a tributary of the Sangro river right, near the town of Castel di Sangro

Già Chiesa di San Giovanni, oggi è intitolata ai Santi Cosma e Damiano, che si invocano nei casi di eventi tellurici ed a cui la popolazione è particolarmente devota.E' situata nel castello superiore, presso i ruderi dell'antica cittadella fortificata. Ha un'origine molto antica. La sua fondazione risale all'anno 1000 forse, per ordine del conte Rinaldo de Sangro.

Già Chiesa di San Giovanni, oggi è intitolata ai Santi Cosma e Damiano, che si invocano nei casi di eventi tellurici ed a cui la popolazione è particolarmente devota.E' situata nel castello superiore, presso i ruderi dell'antica cittadella fortificata. Ha un'origine molto antica. La sua fondazione risale all'anno 1000 forse, per ordine del conte Rinaldo de Sangro.

Nasce dai Colli Campanari (a 1235 metri) presso Montenero Valcocchiara, in provincia di Isernia. In località Pantano riceve un altro ramo che scende dal Monte Curvale e che forma un delizioso laghetto.

Sede della Confraternita che nel 1662 assunse il nome del SS. Rosario, la Cappella si trova all'interno della Chiesa di San Giovanni Battista, in piazza Plebiscito a Castel di Sangro.

Il Palazzo De Petra è probabilmente l’edificio più caratteristico della città e ospita la Pinacoteca Civica di Castel di Sangro, dedicata al pittore Teofilo Patini.

It is a significant set of paintings fired by Theophilus Patini to form the core of the Municipal Art Gallery, which, - thanks to the insights and commitment lavished in the late eighties by the Mayor Ing. Syro Piero Gargano and the decisive operations conducted with ancient passion for art by the Mayor Adv.

E' un significativo insieme di quadri licenziati da Teofilo Patini a costituire il nucleo portante della Pinacoteca Comunale, che, - grazie alle intuizioni ed all'impegno profuso negli scorsi anni Ottanta dal Sindaco Ing. Siro Piero Gargano ed alle determinanti operazioni condotte con antica passione per l'arte dal Sindaco Avv.

The International Museum of Women in Art -MIDA - is the only one of its kind in Italy and Europe. It is located in the municipality of SCONTRONE, a small village of 200 inhabitants, and has so far supplied 100 works of painting, sculpture and photography by one hundred artists from 35 countries around the world.

Si tratta di una 'casa romana' dalle dimensioni abbastanza marcate risalente al I-II sec.A.C. Ne è visibile solo una modesta parte: il pavimento è a spina di pesce, ben in vista pezzi di cornice nera con le orlature dorate e in un angolo dello scavo è presente una colonna con capitello ed un contenitore che serviva, probabilmente, per raccogliere liquidi.

The establishment of the Aufidenate Civic Museum dates back to 1898. The first site housed the archaeological material that had been found in the municipal area and its surroundings. In the first half of the twentieth century, the Museum documented the Sannita and Roman civilizations that took place in Alto Sangro. The cataloging of the materia

L'istituzione del Museo Civico Aufidenate risale al 1898. La prima sede ospitò il materiale archeologico che era stato rinvenuto nel territorio comunale e nei dintorni. Il Museo nella prima metà del Novecento ha documentato la civiltà Sannita e Romana succedutesi nell'Alto Sangro.

The Stanislao Kuckiewicz International Fly Fishing Museum is a sports museum located in the premises of the former Convent of La Maddalena in Castel di Sangro (AQ).

Il Museo Internazionale della Pesca a Mosca Stanislao Kuckiewicz è un museo sportivo sito nei locali dell'ex Convento della Maddalena di Castel di Sangro (AQ).

Già Chiesa di San Giovanni, oggi è intitolata ai Santi Cosma e Damiano, che si invocano nei casi di eventi tellurici ed a cui la popolazione è particolarmente devota.E' situata nel castello superiore, presso i ruderi dell'antica cittadella fortificata. Ha un'origine molto antica. La sua fondazione risale all'anno 1000 forse, per ordine del conte Rinaldo de Sangro.

Già Chiesa di San Giovanni, oggi è intitolata ai Santi Cosma e Damiano, che si invocano nei casi di eventi tellurici ed a cui la popolazione è particolarmente devota.E' situata nel castello superiore, presso i ruderi dell'antica cittadella fortificata. Ha un'origine molto antica. La sua fondazione risale all'anno 1000 forse, per ordine del conte Rinaldo de Sangro.

Antica chiesa rurale risalente al XI sec. situata in aperta campagna. La semplicità della costruzione, la facciata a coronamento a capanna, il piccolo campanile a vela, conferiscono alla chiesetta un'atmosfera di serenità. Presenta un interno angusto, impreziosito da un altare in muratura sovrastato da una nicchia con la statua della Santa; un modesto vano spoglio funge da sacrestia.

Antica chiesa rurale risalente al XI sec. situata in aperta campagna. La semplicità della costruzione, la facciata a coronamento a capanna, il piccolo campanile a vela, conferiscono alla chiesetta un'atmosfera di serenità. Presenta un interno angusto, impreziosito da un altare in muratura sovrastato da una nicchia con la statua della Santa; un modesto vano spoglio funge da sacrestia.

'Serra' come selva o bosco, in territorio di Roccacinquemiglia,un antico borgo arroccata su di un'altura,(frazione di Castel di Sangro) dove esisteva la civilt? sannita. Ad alcuni anni fa risale sia la individuazione dei resti di mura ciclopiche sia il ritrovamento di reperti appartenenti alla civilt? sannita. In prevalenza la 'serra' ?