Salta al contenuto principale
x

Bisegna

Il paese, a m.1210 s.l.m., è a Km. 82 dall'Aquila. Sorge su uno sperone roccioso all'inizio della Valle del Giovenco dove il fiume omonimo ha le sue sorgenti, ai piedi del Gruppo della Montagna Grande. Borgo di antica origine, è  in posizione strategica per l'osservazione ed il controllo della valle, che da sempre ha rappresentato una delle più importanti vie di penetrazione verso la Marsica interna. Il paese attuale si è formato a partire dai secoli XI-XII in seguito al fenomeno dell'incastellamento. Situato all'estremità settentrionale del Parco Nazionale d'Abruzzo è sede dell'area faunistica del camoscio. L'attuale abitato sorge sulle rovine del Castello Marsico di Visinio, distrutto da Valerio Massimo. Fu feudo dei Piccolomini e dei Conti di Celano. Gravemente danneggiato dal terremoto del 1915, attualmente conserva alcuni motivi di interesse artistico e storico ma è soprattutto punto di partenza di numerosi itinerari che portano i visitatori alla scoperta della zona più verde d'Abruzzo.

 

Provincia: L'Aquila

CAP: 67050

Prefisso: 0863

Altitudine: 1210

POSIZIONE GEOGRAFICA

41.9207013, 13.7574198

La Parrocchiale di S. Maria Assunta conserva all'interno una croce processionale ed un reliquiario d'argento del '400.