Salta al contenuto principale
x

Chiesa di San Pietro - Alba Fucens di Massa d'Albe (AQ)

La Chiesa di S. Pietro sorge su un colle adiacente gli scavi di Alba Fucens. Questa chiesa fu dei Benedettini fino al VII secolo. Fu costruita su un precedente tempio pagano, più precisamente italico, dedicato probabilmente al Dio Apollo. Dovette trasformarsi in basilica paleocristiana nel VI secolo quando già era proprietà dei Benedettini. Nel 1310 venne ceduta ai Conventuali Minori insieme all'annesso monastero del quale oggi rimangono poche parti. Passò al demanio dello Stato nel 1870 quando la chiesa non era ormai più officiata. Il complesso subì vari crolli tra cui quelli causati dai terremoti del 1465 e del 1703 e nelle ricostruzioni che seguirono furono apportate aggiunte e adattamenti. Il terremoto del 1915 danneggiò gran parte del monumento la cui ricostruzione iniziò dal 1957 e, nell'opera di restauro, la chiesa fu liberata dalle aggiunte successive ai crolli. L'accesso alla torre con portale, rimaneggiato nel 1400, è del XII secolo. L'interno, di tipo basilicale romano, è diviso in tre navate da una doppia fila di otto colonne scanalate d'ordine corinzio, unite da archi a tutto sesto, prelevate da un edificio pubblico di Alba Fucens. Conserva un bellissimo ambone di stile cosmatesco del XIII secolo di fronte al quale è il candelabro per il cero pasquale, formato da rocchi di colonne romane e capitello duecentesco. Al termine della navata, altro gioiello è l'iconostasi sempre di matrice cosmatesca sulla quale si legge la firma dell'autore: Andrea, maestro marmoraro romano. Nell'abside è stato ricomposto l'altare recuperando il paliotto romanico tra le macerie dell'altare barocco esistente prima del terremoto del 1915 e sistemandolo a base della mensa. Sotto l'abside c'è la cripta con i resti delle murature del precedente tempio pagano.
 

Alba Fucens di Massa d'Albe (AQ)
Tags

42.079948, 13.409413