Salta al contenuto principale
x

Dalle Valli Teatine agli Eremi della Majella

Bucchianico è un piccolo centro di collina dalle origini antiche. Da visitare il convento, la chiesa di San Francesco e la chiesa di Sant'Urbano, protettore della città, di cui si conservano le reliquie. Nel mese di maggio si svolge la festa dei banderesi, una rievocazione storico - folkloristica legata a fatti d'arme avvenuti nel 1300. In quell'occasione Sant'Urbano intervenne, suggerendo la strategia vincente in risposta a un tentativo di invasione da parte dei teatini. Bucchianico ha dato i natali a San Camillo De Lellis che dedicò la sua via ad assistere i malati. Al Santo sono dedicati la Chiesa-Santuario ed il Convento.

A pochi chilometri da Bucchianico si trova Chieti, città Marrucina per eccelenza. L'antica Teate diventò Municipio Romano ed a conferma delle sue antiche origini restano i reperti archeologici ritrovati nel suo territorio e conservati nel Museo Archeologico Nazionale. Tra i reperti è conservato il simbolo dell'Abruzzo: la statua del Guerriero di Capestrano del IV sec. a.C. La Cattedrale, risalente al periodo di Teodorico (840 d.C.) venne ampliata nel XI sec. con la costruzione della cripta. Nell' imponente chiesa dedicata a San Giustino Vescovo e Martire, è conservato il busto in argento del Santo, opera di Nicola da Guardiagrele e nella cripta si possono ammirare tracce di affreschi medioevali. La Cappella del Suffragio è la sede della Confraternita dei Morti, che organizza la storica Processione del Venerdì Santo. L'evento richiama folle di fedeli e turisti ad ammirare il suggestivo corteo, che avanza illuminato dalle fiaccole, al suono delle musiche del Miserere. Da visitare anche la Chiesa di Sant'Agostino, la chiesa di San Francesco della Scarpa e la chiesa di Santa Maria della Civitella.

Passando dalla provincia teatina a quella pescarese, si arriva a Manoppello, paese di origine antichissima. Il Santuario del Volto Santo esercita notevole richiamo su numerosi fedeli, che vi si recano per ammirare il sacro velo della Veronica. Il velo trasparente, raffigurante l'effige di Cristo, è ritenuto - insieme alla Sacra Sindone - uno dei due volti originali di Cristo, immagine "Acheropita", ovvero non dipinta dalla mano dell'uomo. Oltre al Santuario è possibile, poi, ammirare un gioiello dell'architettura cistercense, l'Abbazia di Santa Maria di Arabona, posta su un colle sulla Val Pescara: fondata nel 1208, presenta all'interno costoloni e volte a crociera e arredi significativi come il tabernacolo gotico e dipinti del 1337. L'esterno, invece, conserva due rosoni e cinque monofore. L'intero complesso è immerso in uno splendido parco.

Serramonesca è un piccolo centro fortemente legato al rito della transumanza. Attraverso il "sentiero Italia", è possibile raggiungere il suggestivo eremo di Sant'Onofrio, scavato nella roccia della Maiella e meta in passato dei monaci di San Liberatore. A due chilometri dall'abitato, l'Abbazia di San Liberatore a Maiella che è tra le chiese più belle d'Abruzzo. Fondata, secondo la leggenda da Carlo Magno, la costruzione venne innalzata da Teobaldo e poi ricostruita (nel 1080) da Desiderio, abate di Montecassino.

Sul versante della Maiella, nei pressi di Roccamorice, troviamo uno degli eremi più suggestivi, San Bartolomeo in Legio: la struttura, interamente scolpita nella roccia, risulta indubbiamente suggestiva e sembra quasi essere disegnata sull'arida roccia, quasi priva di dimensioni. Celestino V ne promosse la costruzione ma, dopo il suo iniziale soggiorno, il santo fu costretto ad allontanarsi: egli rappresentava, infatti, per i suoi seguaci, un'attrattiva irresistibile che lo costrinse a cercare un rifugio più isolato. Sempre in prossimità di Roccamorice si può visitare uno dei luoghi di fede maggiormente praticati: l'eremo di Santo Spirito.

Praticabile in: Autunno Inverno Primavera Estate

Richiedi informazioni per questo itinerario
CAPTCHA Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici. CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

42.3005543, 14.1814686

Proposte di Viaggio, Itinerari & Idee

Che decidiate di trascorrere nella nostra regione solo un weekend o un'intera vacanza, troverete qui spunti e suggestioni sui luoghi, le attività, i borghi e i percorsi più affascinanti per scoprire l'Abruzzo più autentico!