Salta al contenuto principale
x

LE VIRTU’ TERAMANE, UN PIATTO UNICO AL MONDO!

Le VIRTU’ sono un miracolo di gusto, una fusione di sapori perfettamente armonizzati tra di loro!

Le Virtù, l'antico piatto propiziatorio con 50 ingredienti di stagione, è senz'altro la ricetta teramana entrata nella più radicata delle tradizioni, si gusta solo il primo del mese di maggio! Questa minestra propiziatoria ricorda le antiche pratiche legate al culto della Terra e sottolinea il Calendimaggio, festeggiato nelle civiltà contadine. Il piatto esige una  lunghissima preparazione, alla base della ricetta, una gran varietà di verdure novelle e di erbe, legumi freschi e secchi e  poi aromi, carni miste di maiale, sugo di carne e spezie.
Ecco una ricetta storica, che prevede l'uso dei seguenti ingredienti:
-Legumi: fagioli Corona,Tondini,Borlotti,Cannellini,Lenticchie,Ceci messico,Piselli freschi,Fave fresche Ognuno di questi legumi vien cotto separatamente con i suoi odori
-Verdure: Bietole a costa,Spinaci,Misericordia(Barba di frate),Cicoria campagnola,Borragine,Finocchietto selvatico e Aneto,Sedano,Cipolla fresca e Aglio fresco,Carote,Carciofi,Zucchine,Maggiorana,Pipirella(timo) Parti del Maiale: Cotenne bollite e sgrassate tagliate a quadratini e Orecchie del maiale bollite e taglia te,poi Prosciutto nostrano sbollentato e tagliato a tocchetti o sfilacciato,con l'osso del prosciutto invece si realizza un brodo che verra'poi aggiunto per insaporire,infine pancetta dolce stagionata con la quale si “saltano” e insaporiscono le verdure in foglia
-Un buon sugo di carne
-Pasta fresca all'uovo bianca e agli spinaci maltagliata con coltello o rondella tagliaravioli
-Pasta secca di piccolo formato mista tra cui spaghetti spezzati
-Pallottine di vitello soffritte

La quantità degli ingredienti è assolutamente appannaggio della massaia e della sua esperienza nel calibrare perfettamente i sapori e nel rendere questo piatto una assoluta prelibatezza.

Le Virtu’ di Teramo citta’ prevedono la cottura separata di tutti questi ingredienti, lavoro che comincia il giorno prima e si conclude la mattina del primo maggio quando si rimanda la cottura dei fagioli, ceci e lenticchie alle quali gradualmente e in maniera ponderata verranno aggiunti man mano tutti gli altri ingredienti, assaggiando di volta in volta per affinare il risultato. Solo alla fine si aggiunge l pasta sbollentata leggermente e per ultime le pallottine. Durante questa fase che richiede attenzione, bisogna mescolare delicatamente ma spesso per evitare la tanto temuta fermentazione che potrebbe vanificare un lungo lavoro. Si lasciano riposare un po’ e son pronte per essere servite, gustate e osannate.

Mappa

42.6611431, 13.6986639

Proposte di Viaggio, Itinerari & Idee

Che decidiate di trascorrere nella nostra regione solo un weekend o un'intera vacanza, troverete qui spunti e suggestioni sui luoghi, le attività, i borghi e i percorsi più affascinanti per scoprire l'Abruzzo più autentico!