Salta al contenuto principale
x

Pizzoferrato

Pizzoferrato venne costituito in Comune nel 1752. Arroccato a 1251 metri, sorge a ridosso di una rupe rocciosa, che domina da sinistra la valle del fiume Sangro. E' situato al confine tra la provincia di Chieti e la provincia  dell'Aquila. Il suo territorio si estende per 30,85 Kmq in un'area ricca di boscaglie e nudi pascoli. Il paesaggio di Pizzoferrato ha le caratteristiche proprie di un centro montano: riserva di ossigeno e serenità; ambiente dove flora e fauna sono perfettamente integri. Nei boschi, infatti, vivono ancora numerose specie di mammiferi e uccelli. Importante è la ricchezza di sorgenti come: Fonte Maggiore, Capo Canale, la Ria, la Rietta. Il territorio, inoltre, è ricco di corsi d'acqua come il torrente Parello che fa da confine tra Pizzoferrato e Montenerodomo e sfocia nel fiume Sangro. Il basamento di Pizzoferrato risale al periodo del Cretaceo Superiore. Il borgo formatosi nell'alto medioevo, divenne ben presto una comunità montana di grande importanza per la sua inaccessibile posizione. Scarse sono le notizie storiche: alcune rovine del borgo fortificato e la chiesa di S.Nicola e della Madonna del Girone, visibili sulla grande rupe che sovrasta l'abitato, risalgono al X secolo. Nei secoli seguenti si presume che il feudo appartenne a varie famiglie e per ultimo fu della famiglia Monaco. Nella valle del Sole, a monte del paese, sorge un moderno centro turistico. In un'area pic-nic nelle vicinanze si erge una bella parete strapiombante dove sono stati attrezzati numerosi itinerari per l'arrampicata sportiva.

 

Provincia: Chieti

CAP: 66040

Prefisso: 0872

Altitudine: 1251

POSIZIONE GEOGRAFICA

41.9263063, 14.2279672