Direkt zum Inhalt
x

Collepietro

Dove si trova: Collepietro (AQ) è un grazioso paese che domina il territorio tra la valle del Tirino e la suggestiva Piana di Navelli. Costituisce una importante porta di ingresso sia verso la Majella che verso Campo Imperatore.

Perché visitarlo: le sue origini sono molto antiche. Le prime notizie sull’antica Collis Petri, che rientrava nel castaldato valvense, risalgono all’XI secolo. Il borgo si sviluppò soprattutto in epoca medievale. Il centro storico mostra chiaramente l'impianto originario fortificato con alcune caratteristiche case-torri ed una rete di viuzze che convergono sulla piazza principale. Straordinario il panorama che si apre sul variopinto territorio dell'Altopiano di Navelli e sulla Conca peligna, caratterizzato dalla presenza di estesi mandorleti che nel periodo della fioritura donano al paesaggio colori spettacolari. Nelle vicinanze del paese sono ancora visibili tracce dell'antico tratturo L'Aquila-Foggia. Abitato da una comunità ospitale, Collepietro è un borgo ideale per quanti vogliono regalarsi una esperienza di relax e benessere.

Cosa vedere:

  • Chiesa di San Giovanni Battista: edificata intorno all'anno Mille, fu ristrutturata nel 1539 in stile tardo-rinascimentale. Ha due campanili laterali gemelli, la facciata barocca con portale di stampo romanico, l 'interno a tre navate. E' la chiesa principale del borgo;
     

  • Chiesa della Madonna del Buon Consiglio: esempio di architettura religiosa legata alla transumanza, risale al XV secolo. L'esterno è fortificato da tre contrafforti per ciascun lato, la facciata rettangolare presenta un portale in stile romanico;

  • Torre del castello: nata nel XI secolo come presidio di avvistamento e difesa perimetrale, è realizzata con conci in pietra calcarea locale piuttosto irregolari e blocchi squadrati di rinforzo agli spigoli. A forma rettangolare e slanciata, è alta circa 10 metri. Rappresenta uno dei piccoli gioielli del paese.

Cosa mangiare: prodotti semplici e genuini sono alla base di molti piatti tradizionali. Lenticchie, ceci e fagioli, con i loro sapore delicato, sono ideali per la preparazione di ottime zuppe e minestre. Non mancano altre specialità come la polenta, paste e farine eccellenti ottenute da una macinazione accurata. Tipiche della zona sono le produzioni di grano solina, farro, zafferano tra i prodotti più rinomati e pregiati. Perfetti per deliziare ogni palato i noti "arrosticini", ma anche il formaggio pecorino, la ricotta, i salumi. Le mandorle sono l'ingrediente principe nelle ricette di molti dolci come i "cauciunitti" (cagionetti) tipici della tradizione natalizia.

Sito web

foto: Pietro / CC BY-SA 
(magda 22/05/2020)

Provincia: L'Aquila

CAP: 67020

Prefisso: 0862

Altitudine: 849m

POSIZIONE GEOGRAFICA

42.2195749, 13.7810579