Direkt zum Inhalt
x
Castagne e buon vino... l'Abruzzo di San Martino

Sorrisi e buon vino ...arriva San Martino

0
0

Numerose sono ogni anno le sagre, fiere e riti tradizionali legati al culto di San Martino e al vino novello organizzate nei borghi abruzzesi.

San Martino, nella tradizione abruzzese, è il santo patrono del vino. L’11 Novembre, il giorno che la Chiesa dedica al Santo è anche il giorno in cui si assapora il vino novello.
La storia narra che egli fosse un ubriacone che ogni sera rincasava ad ora tarda e privo di senno… ma in una notte di bufera, al suo rientro decise di passare la notte in una nicchia dietro la botte del vino in cantina per non dar disturbo alla moglie in procinto di partorire.. al mattino lo trovarono privo di vita, ma  dalla sua bocca era spuntata una vite che aveva fruttificato uva che diventava vino dentro la botte miracolosamente sempre piena... 
Il santo protegge anche chi è costretto a sopportare i tradimenti, quindi è il protettore dei mariti infelici. Nella tradizione biblica le corna simboleggiano potenza, luce e aggressività.
L’estate di Martino indica inoltre giornate particolarmente miti prima che arrivi il freddo inverno. Secondo la leggenda Martino, impietositosi nel vedere un povero viandante patire il freddo,  aveva tagliato il suo mantello in due per fargliene dono. Dio non permise che Martino soffrisse per la sua generosità e gli regalò una splendida giornata di sole.
Numerose sono ogni anno le sagre, fiere e riti tradizionali legati al culto di San Martino e al vino novello organizzate in Abruzzo e, tra le più note le Glorie a Scanno e la Scampanacciata di San Martino.

Nell’estate di San Martino si spilla la botte e si assaggia il vino” e, come da tradizione, torna l’appuntamento con Nasce il vino, scoppia la festa... Cantine Aperte a San Martino 2021 con l’intento di condividere con i tantissimi appassionati la gioia di assaggiare i vini dell’ultima vendemmia tra degustazioni, antichi mestieri, cene con i vignaioli, laboratori.

Un Tullum Novello rosso rubino con lievi riflessi violacei, dall'odore fruttato e dal sapore fresco, armonico, vellutato accompagnerà i piatti della tradizione e le castagne, le degustazioni di olio nuovo, per la nuova edizione di “Novello, Castagne e Virrajine” aTollo (Ch).

Musiche, abiti e balli tradizionali proposti dalla - Compagnia Tradizioni Teatine - Cumbagnijǝ d'Ausanzǝ Cchijetinǝ, gruppo dedicato alla rievocazione e rivitalizzazione della tradizione materiale ed immateriale abruzzese animeranno la Festa del vino nel borgo di Fara San Martino (Ch)che prevede un programma religioso al quale seguiranno festeggiamenti in serata con degustazioni di polenta e salsicce, vin brulé, castagne.

Ad Arielli (Ch) castagne e carne cotte al momento sulla brace, accompagnate da  buon vino novello prodotto in una delle cantine locali con l'evento Castagne & Vino novello 

A Nereto (Te) torna la XI Sagra di San Martino con il suo piatto principe: il tacchino, secondo una ricetta che le famiglie locali si tramandano da generazioni, una delle preparazioni più semplici e gustose del Teramano, accompagnato dalle verze “strascinate” (lesse e ripassate in padella) in olio d’oliva con aglio e peperoni fritti (corni di capra).

A Loreto Aprutino (Pe) l'evento "Arte, Vino e Paesaggio"  ha l'obiettivo di far conoscere i luoghi dell'arte e le eccellenze enogastronomiche del paese, coinvolgendo le rinomate cantine locali.

A San Valentino in Abruzzo Citeriore (Pe), il 13 Novembre (salvo pioggia) si festeggia l'Estate di San Martino con le castagne arrosto, vin brulé e corsi di danze popolari prenotabili al numero 349/7027350 ( in caso di pioggia il laboratorio si terrà al chiuso).

Nel centro storico di Città Sant’Angelo (Pe) si svolgerà l'evento  “l’Estate di San Martino”: piatti della tradizione, vino novello, musica e folklore. Previste attività dedicate per i più piccoli con laboratori per bambini e caccia al tesoro.

Vini di qualità, arrivati direttamente dalle cantine produttrici e caldarroste all’insegna dell’allegria, nel centro storico di Giulianova (Te) con l'evento  “A botti aperte”: vino, castagne e musica folk - che promette due imperdibili appuntamenti  al suono della musica popolare.

A Congiunti di Collecorvino (Pe) torna la Fiera/mercato dei  Sapori di San Martino. Si partirà al mattino con "pipindune e ove", gustosissimo piatto povero della tradizione contadina, uno dei protagonisti dello "sdjuno", pausa mangereccia tipica abruzzese di metà mattina per interrompere il lavoro dei campi, insieme al pane casereccio, formaggio pecorino, salumi vari, acqua e vino rosso ..e cif  e ciaf, a base di carne di maiale, piatto squisito anch'esso della tradizione contadina, per proseguire la giornata con degustazioni di vini, olio nuovo, prodotti tipici locali, mercatino artigianale e attività per i più piccoli. 

Vino novello, castagne e tanti altri sapori da gustare con la Festa di San Martino tra le melodie intonate nel centro storico e l'allegro vociare dei ragazzi e dei bambini che rievocheranno, muniti di lanterne, la storia del Santo tra le viuzze del borgo di Elice (Pe), arroccato intorno al maestoso Castello che domina il Borgo. "Se stappa la botte e se beve lu vino" ad Aragno (Aq),nel bel mezzo della catena montuosa del Gran Sasso per la Festa di San Martino. A Villamagna (Ch), borgo di origine romana situato sulle colline lungo la Val di Foro, a pochi chilometri dal mare, la festa di San Martino Castagne e novello con incasso devoluto in beneficenza. 

A Paglieta (Ch) si festeggia con San Martino in Piazza dalle ore 18.00 in poi con degustazione di vino novello, castagne e piatti tipici da degustare presso gli stand gastronomici allestiti per l'occasione. La serata sarà allietata dalla calda musica popolare.

A Rosciano (PE)  nella valle del Pescara, paese famoso per la sua vocazione territoriale alla produzione di vino e olio extravergine d'oliva di qualità, gare di proverbi abruzzesi, caccia al tesoro per bambini, tombolata e castagne alla brace allieteranno il borgo per la Castagnata di San Martino.

L.Toppeta 11-11-2021