Skip to main content
x
 
Stazione Sciistica:

Pescocostanzo

Pescocostanzo: un gioiello prezioso tra gli insediamenti "minori" italiani, un borgo antico, esempio eccellente di conservazione di architettura civile e religiosa.
Sorge al centro di un sistema di altipiani carsici, conosciuto come "La Regione degli Altipiani Maggiori d'Abruzzo",  ed è tra i comuni  a più alta quota in Italia (1.400 metri s l.m.). Un eccezionale patrimonio di monumenti rinascimentali e barocchi, l'intatto assetto urbanistico del passato, una fisionomia sociale non stravolta dalle novità,  rendono un carattere di eccezionalità a questa località, dove sono tutti da vivere i segni della storia.
Centro di antica tradizione artigiana, propone al visitatore una varietà di rinomati prodotti dell'artigianato artistico (oreficeria in filigrana, merletti a tombolo, ferro battuto, legno intagliato, ecc.), ma anche l'abbondanza dei prodotti zootecnici e una sviluppata attrezzatura turistica estiva ed invernale, che ben si integra con l'offerta dei vicini centri di Rivisondoli e Roccaraso, con i quali forma il comprensorio turistico  più importante della montagna abruzzese. In inverno la stazione sciistica di Vallefura, vicinissima al paese,  rappresenta un'alternativa  interessante e offre la possibilità di belle piste,  servite da due impianti di risalita, una manovia e un tapis roulant, ma anche di snowpark e baby garden. Al bosco di S.Antonio, poi, il centro sci fondo, con tracciati tra i più conosciuti della regione, con battitura meccanica e serviti da scuola sci, nolo attrezzatrura, sciolinatura e punto ristoro.
Per il dopo sci, è consigliata una passeggiata nel centro storico, fra palazzi, con portali di gusto barocco, e le case con "vignale"; alla scoperta delle botteghe artigiane, espressione del territorio; una visita nelle chiese, soprattutto all'antica Collegiata di S. Maria del Colle, per ammirarne gli affascinanti impianti decorativi e la diversità di opere d'arte che custodisce, e al Museo del Merletto a Tombolo, dove sono esposti i meravigliosi "pizzi" realizzati dalle  trinaie pescolane, fedeli a quell'antica arte importata dalle donne dei maestri lombardi nella seconda metà del 1400.
Maggiori informazioni su: 
www.pescocostanzoresort.com

 

Pescocostanzo

Area Stazione Sciistica:
Altopiano delle 5 Miglia
Altitudine:
1.400
Provincia:
L'Aquila

Palazzo Fanzago (1626-1642), so called in reference to its designer Cosimo Fanzago (from Bergamo), was intended to house the monastery of the Poor Clares of S. Scolastica. It is the most interesting public building, characterized by six large baroque niches (fake windows) that alternate with a closed and broken crown gable on the main facade, overlooking the Town Hall Square.

Rock church of the XII/XIII century (rottoes and hermitage) opens at 1,266 m asl at the foot of a cliff that overlooks the Fourth Great, on the slopes of Mount Pizzalto, in front of Colle Riina where Lombard tombs have been found.

The Sanctuary preserves a miraculous image of the Madonna and Child (stone bas-relief). It was erected at the end of the 16th century in the place where, according to tradition, the effigy of the Virgin, transported from distant lands, became so heavy that it could no longer be removed.

41.8902102, 14.0655955