Skip to main content
x

Dalla Foce del Fiume Sangro al Promontorio di Punta Aderci

Questo itinerario coniuga i due maggiori ecosistemi naturali della costa teatina: le Riserve regionali Lecceta di Torino di Sangro e Punta Aderci, in quanto dalla vegetazione tipica della macchia mediterranea ci si immerge nella spettacolare visione delle falesie a picco sul mare di Punta Penna e Punta Aderci. L’occasione di visitare simili aree offre la possibilità di ammirare la maestosità della natura, e comprendere che solo attraverso un comportamento eco-compatibile la si può conservare integralmente. La dismissione del tracciato ferroviario ha permesso, nel tratto di costa che corre fino a Vasto, di godere di una passeggiata panoramica tra le più suggestive del litorale abruzzese, attraversando il lungomare di Casalbordino fino a raggiungere la foce del fiume Sinello, uno dei tratti di costa più solitari e di difficile accesso dell’Adriatico centrale e che segna l’inizio della Riserva di Punta Aderci.

 

Difficoltà: facile

Tipologia bici: Bici da trekking o Gravel

Tipo di tour: amatoriale e agonistico

Punti di interesse:
Riserva Naturale regionale Lecceta di Torino di Sangro e Riserva Naturale regionale Punta Aderci

Autore scheda:
DMC Terre del Sangro Aventino / Dmc Costiera dei Trabocchi
 

Lunghezza Km: 15,8

Durata: 2,5h

Praticabile in: Autunno Inverno Primavera Estate

Punto di Partenza: Torino Di Sangro (CH)

Punto di Arrivo: Vasto (CH)

Coordinate GPX: 1121_a6fwk7l19_Dalla-Foce-del-Fiume-Sangro-al-Promontorio-di-Punta-Aderci.gpx
Richiedi informazioni per questo itinerario
CAPTCHA Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici. Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.
CATEGORIE DI APPARTENENZA

42.1800301, 14.6877337