Skip to main content
x
Lungo la valle fluviale dell'Aterno tra storia, arte, architettura e archeologia

Lungo la valle fluviale dell'Aterno tra storia, arte, architettura e archeologia

0
0

Il percorso natura  costeggia  il  fiume  Aterno che scorre in una stretta valle  fluviale ricca di beni storici, artistici, architettonici e archeologici.

Il percorso si articola in due itinerari didattici;  il  primo  a  ridosso  di  uno  splendido Mulino, il secondo  nell’ampia area  di  sosta  sita  nelle  vicinanze della  Madonna  della  Sanità  (nota per  aver  dato ospitalità a  Papa Celestino  V  durante  il  suo  viaggio che  lo  conduceva  a  L’Aquila  per  l’incoronazione papale).
L’altra area di sosta, attrezzata con gazebo, è stata realizzata nei pressi dei ruderi della Chiesa di S. Antonio  e vicina al  ristrutturato  mulino  in cui  si   possono  visitare  i  locali  che ospitavano  la  segheria e quelli che preservano alcuni  elementi  del vecchio frantoio.

Tutti i manufatti, gli arredi e la cartellonistica sono realizzati in legno e si inseriscono  perfettamente nell’ambiente circostante.  

Il  sito  è  ubicato in aperta campagna e il terreno circostante è abbastanza pianeggiante ad eccezione delle  piccole rampe che conducono alla zona del Mulino, della Chiesa di S. Antonio e verso il fiume Aterno. Alcuni tratti  del sentiero  sono  realizzati  con  passerelle in  legno  perfettamente  scorrevoli, altri tratti risultano realizzati su stradine naturali brecciate e sovrastante  mento  erboso. Sono  stati  realizzati  anche  piccoli interventi  di ingegneria  naturalistica perfettamente visibili lungo il percorso.

Il  percorso è  raggiungibile  dalla  strada comunale  che dal paese di  Acciano conduce alla via di collegamento tra i paesi di Secinaro e Molina Aterno. Si può arrivare anche attraverso la linea ferroviaria L’Aquila /  Sulmona  con fermata  alla  stazione  di Acciano. La stazione ferroviaria è distante circa  400  metri  dall’inizio del percorso 
natura senza barriere. 

Nelle vicinanze si trovano diversi paesi che meritano di essere visitati. In particolare, si  consiglia  di  raggiungere  la frazione  di Beffi  con  il  suo  borgo  medievale  che  si affaccia  su  un  canyon  del  fiume Aterno; qui è ubicata la magnifica torre da cui è possibile  osservare il  sistema, risalente al medio evo, di comunicazione e difesa militare della  Valle  Subequana;  sul  lato opposto  del  fiume si intravede la torre circolare di  Goriano  Valli:  uno  scenario 
da non perdere.

Direttamente dalla zona del  percorso  è  visibile  la  caratteristica architettura  delle  case-torri  del  paese di Acciano che si propendono imponenti sul dirupo verso valle. Ad Acciano, nella piazza principale, ammiriamo la quattrocentesca fontana-lavatoio  addossata ad un palazzo fuori del centro antico,  costituita da una vasca a forma di L rovesciata, con una nicchia alla fine del lato ed un fornice ad arco. Nella nicchia due mascheroni in pietra con motivi floreali fanno presupporre la data della costruzione intorno alla prima metà del Quattrocento.

L.T. 07-09-2021

ph: Ra Boe - Chiesa dei SS. Pietro e Lorenzo - cc-by-sa-3.0