Salta al contenuto principale
x

Castello di Rocca Calascio - Calascio (AQ)

La Rocca, al culmine di un'altissima vetta (m. 1500 sul livello del mare), presenta un impianto regolare con grandi torrioni a pianta circolare, grossa torre o maschio al centro. Conserva ancora nitide strutture murarie e perfino una rarissima merlatura originale. 

La costruzione originaria della rocca, costituita da un torrione isolato di forma quadrangolare a pietre già squadrate, si fa risalire all'anno 1000 e serviva come torre d'avvistamento. Posta a dominio del versante meridionale del Gran Sasso, della Valle del Tirino e della Piana di Navelli ha sempre svolto un'importante funzione di sorveglianza: era, infatti, la parte più elevata di un sistema di punti di avvistamento per il controllo del territorio. Tutto l'apparato difensivo era costituito da tre elementi: la Rocca, il sottostante borgo e la sua cinta muraria. L'insediamento abitativo mantiene i caratteri originali medievali. Il tipo di abitazione ricorrente è la cosiddetta casa a torre con tre o quattro piani che aveva funzione di avvistamento e di difesa. Dalla seconda metà del secolo XIV Rocca Calascio fu posseduta dagli Acclozamora, poi in successione, dai Piccolomini e dai Medici di Toscana. Il castello è spettacolare soprattutto per il luogo in cui è situato, a dominio di un paesaggio mozzafiato tra cielo e terra che lo ha reso un set cinematografico per diversi film di impronta medievale, tra cui ricordiamo fra tutti, le produzioni americane "Lady Hawke" e "Il nome della rosa" e lo splendido "Il viaggio della sposa" che hanno contribuito a renderlo famoso in tutto il mondo.

I volontari dell’Associazione Nuova Acropoli dell’Aquila si occupano, nel periodo estivo, della manutenzione ordinaria del Forte e si impegnano a tenerlo aperto per quanti vogliono visitare l’interno, salire sulla terrazza e spaziare con lo sguardo su tutto il territorio circostante, dal Gran Sasso fino a Sulmona ed oltre.

Per informazioni sui periodi di apertura tel. 333.99.06.989
Orario di segreteria: dal lunedì al venerdì dalle ore 18.00 alle ore 21.00

(foto: Silvana Marrone)

 

 

CALASCIO

0862 930132

42.3566311, 13.6883765

Proposte di Viaggio, Itinerari & Idee

Che decidiate di trascorrere nella nostra regione solo un weekend o un'intera vacanza, troverete qui spunti e suggestioni sui luoghi, le attività, i borghi e i percorsi più affascinanti per scoprire l'Abruzzo più autentico!

In evidenza

Curiosità, suggerimenti, racconti di viaggio: informazioni e notizie per cominciare a conoscere l'Abruzzo e le tante esperienze da vivere nella nostra meravigliosa regione.

SAnt-onofrio-al-morrone
14 Mag 20

I fedeli percorrono la grotta di "Fra Pietro" strisciando lungo le pareti attraverso il “rito dello strofinamento”, o litoterapia.

LEGGI TUTTO
Il sergentiere
12 Mag 20

Il rito trae origine da una contesa militare tra i comuni di Bucchianico (Ch) e Chieti in epoca medievale.

LEGGI TUTTO
san domenico
21 Apr 20

Da Marso, figlio di Circe, ebbero i Marsi il nome e l'arte de' venefici nonché quella d'incantare i serpi...

LEGGI TUTTO

Scopri tutte le destinazioni

Chiesa degli Zoccolanti - Montorio al Vomano (TE)

Così chiamata dai montoriesi per l'usanza dei Frati Minori Osservanti di indossare zoccoli di legno, provocando rumore durante le processioni, in origine la Chiesa era dedicata a Maria SS. della Concezione Immacolata.

Chiesa S. Domenico - Penne (PE)

La chiesa di S. Domenico a Penne è un esempio tipico di edificio ad impianto medievale successivamente rielaborato seguendo i dettami del nuovo stile barocco. La fondazione di S.

Grotta di S. Angelo - Ripe di Civitella del Tronto (TE)

Descrizione: la Grotta di Sant'Angelo, nel cuore della Montagna dei Fiori, è una delle cavità rupestri più interessanti della preistoria italiana dei Monti della Laga.

Templi Italici - Schiavi D'Abruzzo (CH)

Il complesso culturale dei Templi Italici di Schiavi di Abruzzo è uno dei più importanti siti archeologici della regione.

Museo Archivio "Di Jorio" - Atri (TE)

L'ultimo tra i Musei sorti ad Atri negli ultimi anni è l'Archivio Museo "Antonio di Jorio" aperto nel 1996. Ha sede nel salone del Teatro Comunale ed è stato intitolato ad uno dei più illustri musicisti abruzzesi del XX secolo.

Casa museo Federico Spoltore - Lanciano (CH)

Tipologia: artistico-storico, archivistico e del collezionismo.

Museo Dantesco "Fortunato Bellonzi" - Torre de' Passeri (PE)

Intitolato al grande storico Fortunato Bellonzi, il Museo che ha la sua sede nel Castello di Torre dei Passeri, acquistato dalla famiglia Gizzi nel 1967 e ristrutturato dalle fondamenta, raccoglie opere grafiche e pittoriche che illustrano la Divina Commedia, realizzate da artisti dell'800 e del '900 sia italiani che stranieri.

Abbazia Di Montesanto - Civitella Del Tronto (TE)

L'abbazia di Santa Maria di Montesanto è uno dei monumenti più suggestivi dell'intero territorio teramano, ed ha rappresentato nel passato una delle abbazie benedettine più importanti della regione. La tradizione storica ne attribuisce la fondazione a San Benedetto da Norcia, che ne avrebbe avviato in persona la realizzazione nel 542.

Abbazia di S. Liberatore a Majella - Serramonacesca (PE)

È tra i più antichi monasteri benedettini abruzzesi. La sua fondazione viene fatta risalire a Carlo Magno (di cui rimane la raffigurazione in un frammento di affresco); in realtà esiste solo una falsificazione in forma di copia semplice dell'anno 798, confezionata alla metà del XII secolo.

Abbazia di S. Maria d'Arabona - Manoppello (PE)

L'Abbazia fu costruita nel 1208 dai monaci cistercensi sul luogo dove esisteva un tempio pagano della “Dea Orbona” o sull'ara “Deae Bonae”. L’architettura goticizzante è di stile borgognone a blocchi di pietra regolari, con contrafforti e abside piatta con finestre disposte simmetricamente: 3 alla base, 2 al centro, una grande a rosone traforato in alto.

Abbazia di San Clemente - Castiglione a Casauria (Pe)

Rappresenta il gioiello dell'architettura romanico-gotica abruzzese. Situato all'estremo versante orientale del Gran Sasso, il complesso benedettino ha uno schema longitudinale a tre navate con transetto, coro e portico. La fondazione dell'abbazia, in origine dedicata alla SS. Trinità, risale all'871 per volere di Ludovico II.

Abbazia di San Tommaso in Becket - Caramanico Terme (Pe)

La chiesa di S. Tommaso di Canterbury sorge isolata nella verdeggiante valle del fiume Orta, nel cuore del Parco Nazionale della Majella.

Abbazia di Santa Maria Del Lago - Moscufo (PE)

La stupenda chiesa romanica di Santa Maria del Lago è sicuramente il monumento di maggior rilievo di Moscufo ed il suo fiore all'occhiello. La chiesa, anticamente detta così per via della vicinanza del bosco (Lucus) era un'abbazia benedettina, come testimoniano le aperture laterali a forma di ogiva verso il chiostro.

Abbazia di Santa Maria di Propezzano (TE)

Il complesso di S. Maria di Propezzano sorge nella valle del Vomano a poca distanza dall'abitato di Morro D'Oro. Le origini dell'abbazia benedettina sono legate alla leggenda dell'apparizione della Vergine propizia ai miseri (Santa Maria ad Praetutiarum da cui Propezzano) avvenuta il 10 maggio del 715 nel luogo dove sorgeva già una chiesetta, che su richiesta della Madonna fu ampliata.

Abbazia di Santo Spirito a Morrone

L'abbazia celestianiana di S. Spirito a Morrone si trova a solo cinque chilometri dal centro di Sulmona (Aq). La località nella quale sorge è denominata Badia proprio perchè caratterizzata dalla sua maestosa presenza.

Abbazia San Giovanni in Venere - Fossacesia (CH)

L’abbazia di S. Giovanni in Venere si trova nel comune di Fossacesia, in provincia di Chieti, costruita tra il fiume Sangro e il torrente Olivello.

Abbazia Valvense di S. Pelino - Corfinio (AQ)

Il Complesso Valvense, tra i più importanti monumenti romanici d'Abruzzo, sorge sui resti dell'antica capitale italica e comprende la Cattedrale di San Pelino, la Cappella di Sant'Alessandro, la torre di guardia, usata poi come campanile, e l'Episcopio.

Abbazie Benedettine Di Bominaco - Caporciano (AQ)

Bominaco appartiene al Comune di Caporciano ed offre una bellissima vista sulla Piana di Navelli. Meta favorita per gli amanti dell'arte attratti dalla presenza di due importanti chiese di epoca Benedettina. La maestosa torre circolare del castello, ubicata sul monte Buscito (1171 m), costruita probabilmente per proteggere il piccolo insediamento urbano, domina il villaggio.

Museo Acerbo - Loreto Aprutino (PE)

Il Museo Acerbo ospita la più bella e ricca collezione di ceramiche di Castelli, frutto della passione del Barone Giacomo Acerbo.

Alba Fucens - Massa d'Albe (AQ)

Su un’altura a circa mille metri di quota, nella cornice del maestoso Monte Velino, si ergono le rovine di Alba Fucens, la città più antica d’Abruzzo, di cui rimangono le stupende vestigia di una storia millenaria.

Museo Aligi Sassu - Atessa (CH)

Tipologia: arte contemporanea.

 

Amiternum - L'Aquila

Amiternum fu un'antica città italica in Abruzzo fondata dalla tribù dei Sabini, le cui rovine sorgono oggi a 9 km da L'Aquila.

Museo Civico Archeologico "Antonio De Nino" - Alfedena (AQ)

Il Museo ospita le celebri raccolte provenienti dai santuari e dalle necropoli sannite di Alfedena.

Museo Archeologico "La Civitella" - Chieti

Il Museo illustra, attraverso effetti ed ambientazioni visive, i materiali archeologici che documentano la storia della città di Chieti, venuti alla luce in occasione di scavi sulle pendici sud-occidentali della collina, non lontano dal sito occupato in passato dallo stadio della Civitella. Tre percorsi conducono il visitatore alla scoperta di monumenti storici e del territorio:

Museo Archeologico "F. Ferrari" - Guardiagrele (CH)

Il museo archeologico “F. Ferrari”, allestito al piano terra del palazzo comunale, è stato inaugurato nel 1999 e ospita in sei sale i corredi funerari databili tra il IX ed il III secolo a.C. rinvenuti nella necropoli di Còmino.

Museo Archeologico "Francesco Savini" - Teramo

L'edificio che ospita il Museo Civico Archeologico è un contenitore carico di memoria: da chiesa dedicata a San Carlo, agli inizi del 1600, a Palazzo del Tribunale nella seconda metà dell'Ottocento.

Museo Archeologico - Atri (TE)

Il Museo si trova in un complesso di edifici settecenteschi e si compone di tre sale: la prima è un omaggio alla figura e all'opera dell'Ing. Vincenzo Rosati, direttore dell'antica Scuola di Arti e Mestieri dell'Orfanotrofio di Atri e ospita numerosi reperti archeologici recuperati dall'eminente studioso atriano. La seconda, invece, è dedicata alla Preistoria del territorio abruzzese.

Museo Civico - Collelongo (AQ)

Tipologia: archeologico.

Descrizione: è articolato in un’unica struttura disposta su un solo piano al quale si accede attraverso una’ampia e comoda scalinata. Nel museo sono esposti i reperti archeologici di venti anni si scavi effettuati nella valle d’Amplero.

Museo Archeologico - Corfinio (AQ)

Il Museo Civico Archeologico “Antonio De Nino”, aperto nel 2005 e ospitato in un palazzo gentilizio seicentesco, nel borgo medievale di Corfinio, raccoglie i numerosi reperti ritrovati nelle campagne di scavo effettuate nel territorio di Corfinium, l’antica capitale dei Popoli Italici.

Museo Archeologico - Vasto (CH)

Fondato nel 1849 come gabinetto archeologico comunale di Vasto, è il museo più antico d'Abruzzo. Dal 1998, è ospitato al piano terra di Palazzo D'Avalos e si presenta con una esposizione raffinata e  moderna.

Museo Archeologico Romualdi - Notaresco (TE)

Il museo "Romualdi", ospitato dal palazzo donato dall'omonima famiglia al comune di Notaresco, nasce per ospitare i reperti trovati in circa 70 siti archeologici situati nel territorio di Notaresco e nei vicini dintorni. La struttura consta di due piani più un seminterrato.

Basilica Santa Maria Di Collemaggio - L'Aquila

L'architettura in stile romano gotico abruzzese ha la facciata a coronamento orizzontale e presenta vari elementi: romanici, gotici e rinascimentali. La sua costruzione iniziò nel 1287 per volontà dell'eremita Pietro da Morrone che vi fu incoronato Papa nel 1294 con il nome di Celestino V.

Basilica di Santa Maria del Colle - Pescocostanzo (AQ)

La Basilica, l'antica Collegiata, è tra le chiese più interessanti d'Abruzzo. Sorge dove dall’XI secolo preesisteva un nucleo religioso. Fu riedificata nel 1466 con configurazione a 5 navate, dopo il terremoto del 1456.

Basilica Madonna dei Sette Dolori- Pescara

 La Basilica fu costruita nel 1757 sul posto di una piccola cappella risalente al 1637. D'impianto neoclassico la caratteristica della basilica è la sua semplicità costruttiva, la naturalezza dei materiali, la proporzionalità delle forme.

Casa museo Federico Spoltore - Lanciano (CH)

Tipologia: artistico-storico, archivistico e del collezionismo.

Castel Manfrino - Valle Castellana (TE)

Vero e proprio gioiello dell'architettura militare medievale, l'antico "Castrum Maccle" si trova in uno dei luoghi più affascinanti e "misteriosi" dell'intera provincia, al confine con l'ascolano e su uno sperone roccioso che sovrasta le vallate del Salinello.

Castello Caldora - Pacentro (AQ)

Recentemente restaurato, il Castello Caldora costituisce uno dei più interessanti complessi fortificati della Regione, faceva parte - insieme ai castelli di Pettorano, Introdacqua, Anversa, Bugnara, Popoli e Roccacasale - del sistema difensivo della Valle Peligna.

Castello Cantelmo - Pettorano sul Gizio (AQ)

Il Castello Cantelmo di Pettorano sul Gizio era uno dei presidi strategicamente più importanti della Valle Peligna, protagonista delle vicende degli Hohenstaufen, e certamente uno dei fortilizi più interessanti del territorio, anche fuori dai confini regionali.

Castello dei Conti Di Sangro - Anversa Degli Abruzzi (AQ)

I resti del castello medievale, con i ruderi dell’alta torre, dominano il paese, uno dei borghi più belli d’Italia. Il castello dei Conti di Sangro è il frutto di sostanziali trasformazioni operate nel corso del XV secolo da Antonio di Sangro su una preesistente fortificazione di epoca normanna.

Castello Della Monica - Teramo

Il Castello Della Monica è una ricostruzione ottocentesca di un edificio medioevale.

Castello di Ocre

Il castello (XII sec.) di Ocre (Aq)  si presenta come un borgo fortificato di impianto tardo-medievale e si erge sul ciglio della grande dolina del monte Circolo che si apre ad anfiteatro sopra l’abitato di Fossa.

Castello di Rocca Calascio - Calascio (AQ)

La Rocca, al culmine di un'altissima vetta (m. 1500 sul livello del mare), presenta un impianto regolare con grandi torrioni a pianta circolare, grossa torre o maschio al centro. Conserva ancora nitide strutture murarie e perfino una rarissima merlatura originale. 

Castello di Roccacasale (AQ)

Il castello di Roccacasale, situato alle pendici del Monte Morrone, domina la strada che collega Popoli a Sulmona. Appartiene al tipo di castello-recintato a pianta triangolare. Il vertice del triangolo è occupato dalla torre a pianta trapezoidale quasi quadrata. Della torre è rimasta immune dalle ingiurie del tempo soltanto la parte volta a sud-est.

Castello di Roccascalegna (CH)

E' uno dei più suggestivi e possenti castelli abruzzesi. Si erge superbo su uno sperone roccioso da cui domina il caratteristico borgo medievale di Roccascalegna, il vallone del Rio Secco e l'ampia vallata del Sangro.

Castello di Salle

Il castello di Salle è immerso nell'incantevole Riserva Naturale della Valle dell' Orta e attorno ad esso sono ancora visibili i ruderi dell'antico borgo che lo circondava distrutto dal terremoto del 1915. Le sue origini sono anteriori all'anno Mille costruito come feudo dell'Abbazia di San Clemente a Casauria.

Castello Ducale - Casoli (CH)

Il castello Ducale di Casoli è posto in cima all'abitato, su di un colle alla destra del fiume Aventino da cui domina la sottostante valle fluviale con il lago S. Angelo e le colline circostanti.

Castello Ducale - Crecchio (CH)

Edificio fortificato, costruito nel 1200 attorno ad una Torre d'avvistamento normanna, detta dell'Ulivo, e ampliato nei secoli successivi. E' costituito da quattro corpi di fabbrica con altrettanti torrioni angolari che formano un cortile quadrangolare aperto a loggiato su due lati.

Castello Ducale dei Cantelmo

Il Castello Ducale dei Cantelmo (X-XI d.C) si trova a  Popoli (Pe) e ne rappresenta il simbolo. Il castello fu costruito tra il 970 ed il 1016 per volere di Tidolfo o Teodolfo, vescovo di Valva, cui Popoli era soggetta.

Castello Piccolomini - Balsorano (AQ)

Il Castello Piccolomini di Balsorano è posto sulla sommità di un'altura in prossimità della Valle Roveto nel Comune di Balsorano, in un contesto paesaggistico bellissimo. Fu eretto sulle fondamenta di un' altra antica e diruta struttura, da Antonio Piccolomini, nipote di papa Pio II, intorno all'anno 1460, che ne assunse anche la baronia.

Castello Piccolomini - Celano (AQ)

Secondo notizie raccolte dagli storici marsicani, la fondazione del Castello sarebbe da attribuire al Conte Pietro di Celano e risalirebbe al 1392.

Catacomba di Superaequum

Situata nel versante nord-ovest del Colle Moro la catacomba di Castelvecchio Subequo insieme a quella di San Vittorino (presso la città romana di Amiternum), costituisce una notevole testimonianza della prima diffusione del cristianesimo nel territorio abruzzese.  Scoperta nel 1943, la catacomba conserva al suo interno alcuni graffiti con riferimento al nome ch

Museo del Duomo - Guardiagrele (CH)

Il Museo "Don Domenico Grossi" espone una preziosa raccolta di oggetti di arte e oreficeria sacra. È ospitato nei  locali della cripta medievale e, in tre sale, raccoglie i pezzi più importanti provenienti dal duomo da altre chiese cittadine. Le opere esposte vanno dal XIV secolo fino al 1700.

Cattedrale di San Giustino - Chieti

La maestosa cattedrale di Chieti, dedicata al patrono della città, fu costruita intorno al secolo VIII, sulle rovine di un tempio pagano. Fu gravemente danneggiata da Pipino il Breve nell'801. Fu ricostruita nell'840 nello stesso luogo sui resti di costruzioni romane, le cui tracce sono state rinvenute durante gli ultimi restauri.

Cattedrale di San Panfilo - Sulmona (AQ)

Edificata secondo la tradizione su un tempio romano e dedicata a Santa Maria, fu rinnovata nel XII secolo, quando fu assegnata al patrono San Panfilo. Dopo il terremoto del 1706, assunse forme barocche che in parte permangono anche dopo i recenti restauri.

Cattedrale di San Tommaso Apostolo - Ortona (CH)

La maestosa cattedrale di San Tommaso sorge al centro della città. La chiesa, costruita sulle rovine di un tempio pagano dedicato a Giano del secolo VI, nel corso dei secoli ha subito varie distruzioni e rifacimenti. Il tempio si presenta con uno schema longitudinale che sembra seguire il modello delle grandi basiliche pugliesi, impostosi già nei primi decenni del Duecento.

Cattedrale di Teramo

La Cattedrale di Teramo è dedicata a San Berardo, i lavori per la sua costruzione iniziarono per volere del Vescovo Guido II nel 1158 dopo la distruzione  del 1153 della precedente cattedrale di Santa Maria Aprutiensis. i lavori proseguirono con alterne vicende fino al XV secolo.

Cattedrale S. Maria Delle Grazie - Pescina (AQ)

La Cattedrale della Madonna delle Grazie di Pescina ha una storia molto antica, ma il terremoto del 1915 ed i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale  hanno completamente distrutto l’antica Cattedrale.Infatti, la Cattedrale è stata edificata nei primi anni del 1600, da quando è stata spostata a Pescina la sede della Diocesi, mentre dal 1924 è con-catedrale, a causa dello spostamento della s

Cattedrale San Giuseppe - Vasto (CH)

Fu edificata nel XIII secolo,  su  un preesistente Convento degli Agostiniani. Originariamente dedicata a S. Margherita, dal seicento fino al 1808 a S. Agostino e dal 1808, in omaggio a re Giuseppe Bonaparte, fu dedicata a S. Giuseppe. Il 23 luglio 1853 fu elevata a Cattedrale.  Nel corso del tempo la costruzione fu più volte rimaneggiata e restaurata.

Cattedrale San Massimo - L'Aquila

La cattedrale è dedicata a San Massimo, patrono della città. La sua costruzione, iniziata intorno alla metà del XIII sec. conserva ben poco di quell'epoca a causa di rovinosi terremoti che la distrussero. La facciata neoclassica  ha due torri campanarie completate nel 1928. L'interno è ad una sola navata con cappelle in stile tardo barocco. La volta è coperta da affreschi (sec.

Cattedrale Santa Maria Assunta- Atri (TE)

Atri  è un centro importante della regione e si fregia di uno dei monumenti di architettura religiosa abruzzese più belli e meglio conservati:la Cattedrale di Santa Maria Assunta che venne eretta sulla precedente chiesa di Santa Maria del IX/X sec.

Cattedrale Santa Maria del Ponte - Lanciano (CH)

Innalzata nell'XI secolo sulle arcate del Ponte di Diocleziano, nel punto in cui era stata rinvenuta una miracolosa statua della Madre di Dio, dapprima come cappella votiva, la chiesa dichiarata cattedrale nel 1576, venne man mano ingrandita nei secoli fino ad assumere le attuali proporzioni nel rifacimento attuato nel secolo scorso.

CEDTERRA – Centro di Documentazione sulle Case di Terra - Casalincontrada (CH)

Tipologia: centro di documentazione (D.G.R. n. 7858/1993 ai sensi della L.R. n. 44/92).

Eremo celestiniano San Bartolomeo in Legio - Roccamorice (PE)

Descrizione: l’eremo  di San Bartolomeo è uno degli Eremi Celestiniani della Majella più spettacolari e famosi.

Chiesa Santa Maria della Valle - Scanno (AQ)

Santa Maria della Valle (dal toponimo della vicina Valle del Carapale) è sede della parrocchia dal 1568. Seguendo una diffusa tradizione storica locale si riteneva che la chiesa fosse stata edificata ex novo nel sec.

Chiesa del Carmine - Vasto (CH)

La chiesa intitolata a Maria Santissima del Carmine fu costruita ex-novo, a sostituzione della più antica dedicata a S. Nicola degli Schiavoni, nel corso del  XVII secolo e rappresenta uno degli esempi più significativi di Barocco abruzzese.

Chiesa del Sacro Cuore di Gesù - Pescara

La chiesa del Sacro Cuore di Gesù è un edificio religioso di Pescara. Si trova nella piazza omonima, lungo il corso Umberto, nella zona storica di Castellammare Adriatico, ed è terza chiesa più importante della città, dopo la Cattedrale ed il Santuario dei Sette Dolori.

Chiesa dell'Annunziata o Madonna del Lago - Scanno (AQ)

La piccola chiesa dell'Annunziata o Madonna del Lago si trova sulla sponda sud del Lago di Scanno, nello stesso luogo in cui alla metà del Settecento era esposta una statua della Vergine che compiva miracoli .L'aspetto originario era diverso da quello attuale. L'ingresso era sul lato nord-ovest verso Villalago con un portico a cinque archi.

Chiesa della Beata Vergine Maria Lauretana - Cappelle sul Tavo (PE)

La chiesa della Beata Vergine Maria Lauretana, risalente al XVI secolo, sorge nei pressi del centro di Cappelle sul Tavo, addossata sul lato sinistro ai locali parrocchiali. Nel corso dei secoli ha subito diversi restauri e rifacimenti che ne hanno modificato l'aspetto originario.

Chiesa della Madonna dei cinghiali
La chiesa della Madonna dei cinghiali, piccola chiesetta immersa nel verde della campagna,  si trova in Contrada San Pietro (c.d. contrada "Le Pietre") a Vicoli e risale al XIV secolo. Originariamente doveva essere una chiesa c.d.

Chiesa della Madonna Del Casale - Roccapia (AQ)

Si trova sul Piano delle Cinque Miglia a circa 1300 m. Fatta erigere da Carlo d'Angiò, presenta un bel portale e delle finestre di tipo tardo-gotico. All'interno, una statua in terracotta della Vergine risalente al XV secolo e affreschi del XVI secolo che rappresentano scene della vita di Cristo e della Madonna.

Chiesa della Madonna del Suffragio - Castel del Monte (AQ)

La Chiesa della Madonna del Suffragio, della prima metà del XV secolo, era la sede della “Compagnia delle Anime del Suffragio”, fondata nel 1685. La Confraternita raccoglieva i più ricchi proprietari ovini del paese che, con lasciti e donazioni, resero possibile la realizzazione delle preziose opere d’arte.

Chiesa della Madonna Dell'Alno - Canzano (TE)

La tradizione vuole che la Chiesa dedicata alla Madonna dell'Alno fosse stata edificata al seguito della comparsa, in data 18 maggio 1480, in una zona di campagna (denominata Perdono), della Madonna stessa che in piedi sopra un Alno (albero della famiglia degli Ontani) abbia disposto al mite bifolco Floro di andare a Canzano, cavalcare l'indomi

Chiesa della Misericordia - Tortoreto Alto (TE)

La Chiesa della Madonna della Misericordia è una preziosa testimonianza di pittura monumentale. Fu edificata nel 1348 a ringraziamento della Vergine della Misericordia per lo scampato pericolo dalla terribile pestilenza che infierì su tutta l'Italia nel 1347 (la stessa di cui parla Boccaccio nel Decameron).

Chiesa di S. Domenico - Chieti

La Chiesa di San Domenico, costruita nel corso del 1600, originariamente intitolata alla Vergine e a S. Anna, assunse l'attuale denominazione all'inizio del XIX sec., dopo la demolizione della vecchia chiesa dei Domenicani. La facciata in pietra, dalle linee semplici e classiche, si snoda su due ordini ed è fiancheggiata dal campanile in cotto del XVIII secolo.

Chiesa di S. Filippo - Sulmona (AQ)

Di eccezionale bellezza le architetture dorate pertinenti in origine al fronte della scomparsa chiesa di S. Agostino, eretta nel 1315 per volere della famiglia sardi, la cui arma e' inserita assieme ad altri stemmi araldici nei pinnacoli sopra le colonne.

Chiesa di S. Francesco e S. Nicola Greco - Guardiagrele (CH)

La chiesa di San Francesco, nota come santuario di San Nicola Greco, fu eretta nel 1276 dai francescani al posto della chiesetta di San Siro. Nei secoli successivi è stata più volte rimaneggiata e nel ‘700 è stata ristrutturata completamente.

Chiesa di S. Maria Assunta - Villa Turri (TE)

Nel punto più elevato di Villa Turri, frazione di Teramo a m.288 s.l.m., si trova la Chiesa di S. Maria Assunta. Si ritiene che questa sia sorta sui resti dell’antica chiesa di S. Maria in Turrim de Sumosiano, così chiamata in quanto sovrastava il torrente Fiumicello, il cui nome un tempo era Musiano (Sumosiano=sub Musiano).

Chiesa di S. Maria della Pietà a Rocca Calascio - Calascio (AQ)

Nei pressi del Castello di Rocca Calascio, (1500 s.l.m.) nel Comune di Calascio, nel Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, sul sentiero che porta a Santo Stefano di Sessanio, si trova la chiesa di Santa Maria della Pietà, un piccolo tempietto eretto tra il XVI e il XVII secolo sul luogo dove, secondo la leggenda, la popolazione locale ebbe la meglio su una banda di briganti.

Chiesa di S. Maria della Pietà a Rocca Calascio - Calascio (AQ)

Nei pressi del Castello di Rocca Calascio, (1500 s.l.m.) nel Comune di Calascio, nel Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, sul sentiero che porta a Santo Stefano di Sessanio, si trova la chiesa di Santa Maria della Pietà, un piccolo tempietto eretto tra il XVI e il XVII secolo sul luogo dove, secondo la leggenda, la popolazione locale ebbe la meglio su una banda di briganti.

Chiesa di S. Maria in Valle Porclaneta - Rosciolo di Magliano dei Marsi (AQ)

Situata alle pendici del Monte Velino, questa chiesa, le cui origini risalgono alla prima metà dell'anno mille, presenta influenze arabo-ispaniche, bizantine e longobarde.

Chiesa di S. Maria in Valle Porclaneta - Rosciolo di Magliano dei Marsi (AQ)

Situata alle pendici del Monte Velino, questa chiesa, le cui origini risalgono alla prima metà dell'anno mille, presenta influenze arabo-ispaniche, bizantine e longobarde.

Chiesa di San Leucio - Atessa (CH)

Nel suggestivo centro storico di Atessa, tra i due nuclei originari della città, i quartieri di S. Michele e S. Croce, si staglia imponente l'antica chiesa di San Leucio. La primitiva chiesa ha origini probabilmente risalenti al IX-X secolo e, nel corso del tempo, ha subìto numerosi rifacimenti e modifiche.

Chiesa di San Marcello - Anversa degli Abruzzi (AQ)

Dedicata al Santo patrono già nel secolo XI, la chiesa di San Marcello, ad Anversa degli Abruzzi,  fu ampliata e abbellita sotto la signoria di Niccolò da Procida, il cui stemma è scolpito sulla sommità del portale.

Chiesa di San Nicola - Atri

Fondata nell´XI secolo è stata ricostruita nel 1256 e rimaneggiata nel tempo. L´interno, a tre navate con abside semicircolare, conserva a sinistra dell´ingresso sul fonte battesimale, un pregevole affresco di Andrea de Litio, circa del 1440.

Chiesa di San Pietro - Alba Fucens di Massa d'Albe (AQ)

La Chiesa di S. Pietro sorge su un colle adiacente gli scavi di Alba Fucens. Questa chiesa fu dei Benedettini fino al VII secolo. Fu costruita su un precedente tempio pagano, più precisamente italico, dedicato probabilmente al Dio Apollo. Dovette trasformarsi in basilica paleocristiana nel VI secolo quando già era proprietà dei Benedettini.

Chiesa di San Pietro ad Oratorium - Capestrano (AQ)

A circa 4 km dal centro di Capestrano, nei pressi del fiume Tirino lungo la statale che porta a Bussi, sorgono in aperta campagna la Chiesa di San Pietro ad Oratorium e alcuni resti delle mura dell'antico monastero di cui la chiesa stessa faceva parte.

Chiesa di Santa Chiara - Chieti

La Chiesa di Santa Chiara è sicuramente l’edificio barocco più rappresentativo della città. Tipologicamente Santa Chiara ricalca esempi di altre Chiese conventuali abruzzesi del ‘600-‘700: impianto ad aula con tre cappelle per lato.

Chiesa Di Santa Maria Delle Grazie - Anversa degli Abruzzi (AQ)

La chiesa di Santa Maria delle Grazie (sec. XVI) caratterizzata nella facciata da un ricco portale rinascimentale in pietra calcarea datato 1540 e da un rosone, scolpito nel 1585, le cui colonnine radianti sono andate perdute.

Chiesa di Santa Maria di Loreto e S. Eustachio - Scanno (AQ)

La medioevale chiesa intitolata in origine a S. Maria e a S. Eustachio, demolita nel 1693 in seguito ai gravi danni riportati nel terremoto del 1654, fu ricostruita dal 1697 al '99 dall'architetto lombardo Giovan Battista Gianni.

Chiesa di Santa Maria di Valleverde - Celano (AQ)

Voluta da Leonello di Acclozamora e Jacovella dei Conti Ruggeri di Celano a metà del quattrocento, ma terminata sotto i Piccolomini nel 1508, Sanctae Mariae de Valleviridi con il suo annesso convento dei Riformati di S. Giovanni da Capestrano è indubbiamente la più bella chiesa rinascimentale francescana della Marsica.

Chiesa e Collegiata di S. Pietro - Rocca di Cambio (AQ)

La Collegiata di San Pietro si trova nel punto più alto del paese di Rocca di Cambio.

Chiesa e Convento Di San Francesco - Castelvecchio Subequeo (AQ)

All'inizio dell'abitato di Castelvecchio S. sorge la Chiesa di S. Francesco, fondata nel XIII con l'attiguo convento che conserva nella parte posteriore l'aspetto medievale, mentre la facciata barocca risale al 1647.

Chiesa e Convento di San Francesco - Tagliacozzo (AQ)

La presenza francescana nella città dovette essere abbastanza precoce e legata in un primo momento ad una piccola chiesa, S. Maria extra muros, che un documento del Quattrocento dice consacrata nel 1233.

Chiesa e Monastero di Santa Chiara - Atri (TE)

La Chiesa di Santa Chiara fu fondata nel secolo XIII e ristrutturata a fondo ai primi del secolo XVI, sotto gli auspici dei Duchi d'Acquaviva. Sulla facciata in laterizio, tipico delle Chiese del Teramano, si apre un classico portale di stile quattrocentesco in pietra calcarea bianca. Al fianco destro contiguo si trova l'attivo Monastero delle Clarisse, fiorente centro di fede e di carità.

Chiesa Madonna Della Consolazione -Nereto (Te)

La Chiesa della Madonna della Consolazione è l’edificio religioso più importante di Nereto, il piccolo comune in provincia di Teramo nella Val Vibrata.L’edificio sorge al posto dell’omonima chiesa originaria, ma più grande inglobandone una dedicata a San Giovanni.

Chiesa Madonna della Neve -Montesilvano

La Chiesa della Madonna della Neve, a Montesilvano Colle, sorge isolata fuori dal centro abitato; ha una facciata molto semplice a coronamento orizzontale, intonacata, con particolari romanici lasciati a vista.

Chiesa Madonna delle Grazie-Alanno (PE)

Edificato nel 1498 sul luogo di una miracolosa apparizione della Madonna, il complesso architettonico della Madonna delle Grazie conserva le tracce di un chiostro che farebbe pensare ad una originaria presenza monastica presumibilmente vicina all'abbazia casauriense. Il portale rianscimentale risalente al 1505 presenta delle linee semplici ed eleganti.

Chiesa Madre o Dell'Annunziata - Rocca di Cambio (AQ)

Edificata nel XVI secolo, la chiesa ha il corpo composto da tre navate e custodisce un pregevole fonte battesimale del 1569 in pietra bianca a base esagonale.