Salta al contenuto principale
x

Museo Archeologico Nazionale - Campli (Te)

Il Museo Archeologico Nazionale di Campli si trova nell'antico convento di San Francesco (XIII secolo) ed espone e custodisce i reperti provenienti dallo scavo della necropoli protostorica del sito di Campovalano. Diviso in quattro sezioni, l'allestimento narra le fasi storiche del sito: dal primo insediamento piceno del XIV secolo a.C. al periodo X-I sec. in cui il luogo sarà utilizzato per sepolture. Di queste ultime, circa 600, sono stati selezionati i corredi funerari di maggior rilievo venuti alla luce nelle campagne di scavo succedutesi dal 1967. I reperti più preziosi sono sicuramente quelli provenienti dalle tombe risalenti al VII-VI secolo, vero e proprio periodo aureo. Si distinguono tra tutti i gioielli  (tra cui la preziosa collana di grani in lamina d’oro di cultura magno-greca) e le armi, ma soprattutto la grande varietà e complessità di vasellame, realizzato con svariate tecniche tra le quali quella etrusca del bucchero. Di produzione fenicia è anche una piccola testina in pasta vitrea.

Le visite didattiche sono a cura dell'Associazione D-Munda.

L.T. 28-07-2020

 

 

 

 

associazionedmunda@gmail.com

0861 569158 - 3396125612

42.7271132, 13.6876817