Salta al contenuto principale
x

Pescina

Dove si trova: Pescina (Aq) è situato nel settore orientale della piana del Fucino, lungo la valle del Giovenco. Il settore nord-orientale del suo territorio è incluso nell'area protetta del Parco Naturale Regionale Sirente-Velino, mentre il versante sud-est ricade nell'area di delimitazione esterna del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise.

Perchè visitarlo: Pescina sorge tra due Parchi, immerso una natura suggestiva e quasi incontaminata, un borgo antico che racconta, con l’urbanistica e le architetture del suo centro storico, le influenze medievali ancora visibili. Se i resti delle antiche mura ciclopiche raccontano di insediamenti preistorici, la storia più recente è racchiusa in un simbolo: la Torre che domina il centro e che spunta dai resti del vecchio castello di “Rocca Vecchia”. E, come tanti piccoli gioielli d’arte e spiritualità, numerose chiese costellano il centro storico. Nella parte più antica del borgo di Pescina nel 1979 fu girato il film Fontamara del regista Carlo Lizzani tratto dall'omonimo romanzo di Ignazio Silone al quale è dedicato il Premio Internazionale che Pescina ospita ogni anno.

Per i più intrapredenti il Sentiero Silone offre un percorso escursionistico adatto a tutti che ripercorre i luoghi autentici che lo scrittore ha descritto nelle sue opere e un percorso ciclo-pedonale che attraversa la valle del Giovenco.

Cosa vedere:

  • La Cattedrale della Madonna delle Grazie completamente ristrutturata dopo il terremoto del 1915. Nella parte alta un rosone in stile tardo-gotico orna la facciata, delimitata dal possente campanile della fine del '500. Sul porticato si aprono tre portali tardo rinascimentali. Sulla navata laterale destra la cappella dedicata a S. Berardo, in cui sono conservate le spoglie e sono visibili le tombe dei vescovi marsicani vissuti nel XVI e XIX secolo;
  • Casa natia del Cardinale Mazzarino con annesso Museo le cui sale espongono, oltre ai documenti e ai libri di vario genere relativi alla vita del cardinale, anche stampe, arazzi e plastici. Durante i periodi estivi l'edificio ospita anche rassegne e mostre di Arte contemporanea;
  • Museo "Ignazio Silone" inaugurato nel 2006 e realizzato in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, con la Soprintendenza Archivistica per l'Abruzzo e con l'Archivio di Stato dell'Aquila, ha  sede nei locali, a suo tempo ristrutturati per accogliere il Centro Studi Ignazio Silone, dell'ex convento di San Francesco, un vasto complesso duecentesco dove ha sede anche il Teatro;
  • Casa natale di Ignazio Silone: il vecchio edificio è situato nella parte più alta del borgo antico, non distante dal museo;
  • Torre Piccolomini: circondata dai resti del recinto fortificato del castello Piccolomini che fu di Ugone Del Balzo, la torre pentagonale era nota nel medioevo con il nome di Rocca Vecchia;
  • Torre di San Berardo:  alla base si trova la tomba di Ignazio Silone. La torre fu utilizzata come campanile dell'omonima chiesa che inglobò la parte bassa del complesso militare;
  • Torre medievale di Venere dei Marsi risalente al XIII secolo;
  • Grotta Tronci: in località Rupe di Cardito, alle porte di Venere dei Marsi, sono tornati alla luce innumerevoli reperti di varia natura, strumenti, ciottoli con incisioni, frammenti di ossa animali. Questi rinvenimenti farebbero risalire la presenza e lo stanziamento continuativo dell'uomo in questi luoghi già a partire dal periodo del paleolitico superiore, circa 18 000 anni fa. Non distante si trova la piccola cavità denominata Riparo Maurizio;
  • Laghetto del Giovenco un piccolo lago formato dallo sbarramento per mezzo di piccole dighe del fiume omonimo.

Cosa mangiare: ravioli al tartufo, pasta alla chitarra ai funghi porcini, salsicce, carne alla brace, formaggi e insaccati locali.

Fa parte di: Borghi autentici d'Italia

Sito web

L.T. 24/04/2020

 

 

 

 

 

Provincia: L'Aquila

CAP: 67057

Prefisso: 0863

Altitudine: 735

POSIZIONE GEOGRAFICA

42.0253997, 13.6505082

Prossimi Eventi

Accanto ai resti della casa natia del Cardinale Mazzarino, nato il 14.07.1602 e morto il 9.03.1661, è stata istituita nel 1970 una Casa Museo le cui sale espongono, oltre ai documenti e ai libri di vario genere relativi alla vita del cardinale, anche stampe, arazzi e plastici.

La Cattedrale della Madonna delle Grazie di Pescina ha una storia molto antica, ma il terremoto del 1915 ed i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale  hanno completamente distrutto l’antica Cattedrale.Infatti, la Cattedrale è stata edificata nei primi anni del 1600, da quando è stata spostata a Pescina la sede della Diocesi, mentre dal 1924 è con-catedrale, a causa dello spostamento della s

Inaugurato a Pescina il 1° maggio 2006 e realizzato in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, con la Soprintendenza Archivistica per l'Abruzzo e con l'Archivio di Stato dell'Aquila, il Museo Silone trova sede nei locali, a suo tempo ristrutturati per accogliere il Centro Studi Ignazio Silone, dell'ex convento di Sa

I Morroni sono due imponenti blocchi di origine romana, riferibili a due mausolei dell’età imperiale, probabilmente databili entro l’ultimo quarto del I secolo a.C. Nel territorio del Comune di San Benedetto dei Marsi, sono visibili sul versante sud-occidentale dell’abitato sul percorso della via circonfucense, ora Via Valeria.

All'interno del portico del Forum di Marruvium ? possibile ripercorrere la strada romana che ha un'ampiezza di 3,60 m. e presenta i segni dei fori utilizzati per attaccare i cavalli. E' possibile ammirare anche la fattezza di una fogna romana.

La torre è detta "Normanna", in quanto fu costruita da Ruggero II, conte di Celano, il quale si presume che appartenesse ad un ramo cadetto della stirpe dei Normanni. La stessa torre viene detta anche "torre dei Colonna", in quanto tali Principi nella lotta contro la famiglia avversa degli Orsini, se ne sarebbero serviti per scopi militari.