Salta al contenuto principale
x

Villavallelonga

Dove si trova: Villavallelonga (AQ) si erge a circa 1000 metri di altitudine, sviluppandosi su un terreno scosceso lungo la valle omonima, ai piedi del Colle dei Cerri. Porta orientale del Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, il borgo è immerso in un paesaggio ricco di pascoli e boschi secolari.

Perché visitarlo: a causa del terremoto marsicano del 1915, si conserva ben poco del tessuto edilizio originario. Punto di forza del borgo è sicuramente l'ambiente naturale circostante, habitat di una fauna ricca e varia che contempla la presenza dell'orso marsicano, del capriolo, della lince e dell'aquila. Tra la Val Tassetto e la Valle Cervara, ad oltre 1600 metri di quota, si estende la faggeta più antica d'Europa, con esemplari che superano i 500 anni di età. Centro turistico tra i più visitati dell'area del parco, rappresenta in ogni stagione un'ottima base di partenza per escursioni e traversate, seguendo vari itinerari e piste per il trekking e lo sci da fondo. Meraviglioso il panorama che si gode dai Prati d'Angro.

Cosa vedere:

  • Santuario della Madonna della Lanna, situato lungo la strada che conduceva al tratturo Pescasseroli-Candela, deve il nome al tipo di vegetazione presente in zona. Storicamente meta dei pastori per invocare la protezione della Vergine durante gli spostamenti in Puglia;
  • Chiesa della Madonna delle Grazie, posta poco fuori dal centro abitato, di origine benedettina, con campanile di pietra a due livelli;
  • Centro visita dell'Orso, al cui interno si può visitare il Museo dell'Orso, il centro di educazione ambientale, il giardino botanico e l'area faunistica;
  • Zona archeologica di Amplero, nel vicino territorio di Collelongo, dove sono rinvenuti resti di un insediamento italico.

Cosa mangiare: la cucina della zona è di chiara matrice agropastorale, dove la pecora regna sovrana. A gennaio è d'uopo festeggiare San Sebastiano con un piatto di frascareje, granelli di pasta (solo acqua e farina) bolliti e conditi con sugo e formaggio di pecora. Una specialità per buongustai è costituita dal marro, robusta pietanza fatta con intestini di agnello, mentre per stomaci più delicati è consigliabile una minestra con un mix di ceci, lenticchie, fave, chicchi di grano e granturco bolliti; prodotti che queste terre offrono con generosità insieme a tartufi, funghi e, da poco reintrodotto, zafferano della Vallelonga.

Per saperne di più:

Sito ufficiale Comune di Villavallelonga

(I.M. - 07/05/2020)

 

Provincia: L'Aquila

CAP: 67050

Prefisso: 0863

Altitudine: 1005m

POSIZIONE GEOGRAFICA

41.8391833, 13.6710059

Nel cuore Nazionale D'Abruzzo Lazio e Molise, nello splendido borgo di Villavallelonga a 1005 metri d'altezza, sorge il Centro Visita dell'Orso di Villavallelonga. Struttura del Parco, gestita da aprile 2009 da Sherpa coop, il Centro visite nasce come struttura educativa ed informativa incentrata sulla figura del famoso plantigrado simbolo del Parco, l'Orso Bruno Marsicano.