Salta al contenuto principale
x

Vittorito

Dove si trova: Vittorito (AQ) è situato ai margini settentrionali della Valle Peligna, lambito dall'ultimo tratto del fiume Aterno prima che confluisca nelle acque del Pescara. È raggiungibile procedendo sull'autostrada A25 a pochi chilometri dall'uscita del casello di Bussi sul Tirino.

Perché vederlo: borgo dalle antiche origini, certamente insediato sulle alture più strategiche da popolazioni italiche, come documentano le mura rinvenute sul Monte Castellano. Una fase italica è testimoniata anche dalle importanti strutture murarie rinvenute sotto l'attuale chiesa di S. Michele Arcangelo. Si tratta senza dubbio di un antichissimo tempio, parte di una zona sacra di un probabile villaggio di età preromana esistente nelle vicinanze. Al di là di tutto, è l'invidiabile posizione a fare del borgo una meta privilegiata per gli amanti della natura e del benessere, concedendosi ad esempio una rilassante seduta nelle vicine terme di Popoli e Raiano.

Cosa vedere:

Cosa mangiare: la gastronomia della Valle Peligna è legata alla civiltà contadina. Predominano in tale contesto le minestre e le zuppe preparate con verdure e legumi locali. Come in tutte le zone interne, però, nell'economia alimentare anche la carne ha una grande importanza, con salsicce, salumi e prosciutti che meritano una particolare attenzione, grazie anche ad un progetto di recupero dell'allevamento di maiale nero. Tra le tipicità locali, la tradizionale coltura della ciliegia si ritrova nella vicina Raiano, anche se il gustoso frutto rosso è diffuso in tutta la zona. Sempre in tema di frutti rossi, rinomati sono i vigneti dislocati attorno a Vittorito ed in generale in tutta la Valle Peligna, autentica culla della viticoltura regionale, terra fertile per vini di assoluta qualità, dal Montepulciano d'Abruzzo, passando per il Cerasuolo e le diverse sfumature di bianco legate al Trebbiano d'Abruzzo e al Pecorino.

Per saperne di più:

Sito ufficiale Comune di Vittorito

(I.M. - 07/05/2020)

Provincia: L'Aquila

CAP: 67030

Prefisso: 0864

Altitudine: 377m

POSIZIONE GEOGRAFICA

42.1267808, 13.8181093

Il Complesso Valvense, tra i più importanti monumenti romanici d'Abruzzo, sorge sui resti dell'antica capitale italica e comprende la Cattedrale di San Pelino, la Cappella di Sant'Alessandro, la torre di guardia, usata poi come campanile, e l'Episcopio.

Il Museo Civico Archeologico “Antonio De Nino”, aperto nel 2005 e ospitato in un palazzo gentilizio seicentesco, nel borgo medievale di Corfinio, raccoglie i numerosi reperti ritrovati nelle campagne di scavo effettuate nel territorio di Corfinium, l’antica capitale dei Popoli Italici.

Capitale dei Peligni. Già dapprima di Roma, era la 1ª capitale d'Italia, rimase capitale dei Peligni fino all'assoggettamento a Roma avvenuto prima nel III secolo a.C., tramite la Lex Iulia fu trasformata in municipio romano.Successivamente la Lex Licinia Mucia de civibus redigendis del 95 a.C. restringeva i parametri istituiti con la legge precedente. Questo fece insorgere la popolazione.

La Riserva naturale guidata Gole di S. Venanzio è un'area naturale protetta istituita con legge della Regione Abruzzo n. 84. Copre un area di 1107 ettari, si colloca nel territorio del Comune di Raiano, in Provincia di L'Aquila.

Situato all’interno della Riserva Naturale Regionale Gole di San Venanzio, l’eremo si trova in una splendida posizione in quanto è collocato tra le pareti delle Gole ed è interamente circondato di vegetazione, mentre affacciandosi dall’edificio si può vedere l’impetuoso fiume Aterno che scorre nella porzione sottostante.

All'estremità nord della Valle Peligna troviamo le gole di Popoli o di Tremonti, attraversate dal fiume Pescara e Tirino.

E' una delle più antiche aree protette d’Abruzzo nata nel 1986. Si estende interamente nel territorio del comune di Popoli (Pe) su una superficie di circa 50 ettari, a tutela di una limpida risorgenza di rara bellezza originata da acque sotterranee, che percorrono un tragitto di circa un mese, e da una miriade di piccole e grandi polle.

Un luogo di relax per ritrovare la propria forma fisica, riposarsi e stare bene.