Salta al contenuto principale
x
Abruzzo accessibile: let it snow, la neve che cura

Abruzzo accessibile: let it snow, la neve che cura

0
0

E’ bello sognare di vivere meglio per non consumare nemmeno un secondo e sentire che anch’io sono parte del mondo" (Nek)

Gli inglesi la chiamano snow therapy, la disabilità si cura sulla neve, con gli sci ai piedi, sorridendo. 

Furono i reduci della seconda guerra mondiale ad inventare per primi un sistema per poter ancora correre sulla neve con incredibile creatività che solo la passione poteva accendere: sciavano con tre racchette ai piedi, con l'aiuto di carrucole dando l'impulso anche ai non vedenti fino a quando nella prima metà del Novecento furono organizzati veri e propri corsi ed ebbe inizio la progettazione e la realizzazione di diversi ausili fino al più moderno monosci,  (guscio, mono ski, sit ski)  attrezzo speciale per i disabili agli arti inferiori che rende possibile sciare alla stessa velocità, con la stessa agilità, usando gli stessi impianti di risalita (la seggiovia o lo skilift) di chi non soffre di alcuna disabilità, permettendo di praticare attività agonistiche ad ogni livello per lo sci alpino in tutte le specialità alpine: discesa libera, supergigante, slalom gigante, slalom speciale, combinata, sci nordico su varie distanze, che vanno da 2,5 km a 20 km, sia in tecnica classica sia in tecnica libera. L'utilizzo del monosci rinforza il corpo, aiuta a tenere  l'equilibrio, ha effetto positivo sulla circolazione sanguigna e la respirazione.

In Abruzzo,  tra le più belle vette del Centro Italia, nel comprensorio dell'Alto Sangro in cui si trova il comune di Roccaraso (AQ), anche nella prossima stagione sciistica i disabili saranno avviati alla pratica dello sci alpino con corsi sia per i principianti che  per gli atleti più esperti, grazie alla collaborazione tra l'associazione non profit Asha (Associazione sport handicap Abruzzo)  e il Consorzio Skipass Alto Sangro per favorire attività sportive, d’integrazione sociale e riabilitative, rivolte ai disabili, attraverso la pratica dello sci alpino in un contesto privo di barriere architettoniche. Le piste del comprensorio di Roccaraso e Rivisondoli ospiteranno iniziative sempre più qualificate con corsi avanzati di monosci aperto a tutti i disabili fisici con lezioni didattiche ed in pista, accompagnati da maestri di sci altamente specializzati. L’obiettivo è quello di incentivare lo sviluppo delle abilità psico-motorie in persone con handicap attraverso la pratica dello sport, l’agonismo, lo stage tecnico sul campo e la riabilitazione motoria sotto il profilo sportivo. (info@ashanet.it; Sito web).

"Lo sci alpino nel comprensorio dell’Alto Sangro può essere praticato da tutti senza preclusioni. E poi fare sport aiuta le persone con disabilità a riconquistare socialità, fiducia ed entusiasmo. Insomma, praticare sport aiuta davvero tutti a vivere meglio... anche quest’anno abbiamo definito un programma ambizioso ed inclusivo sia per varietà di corsi, sia per il numero degli amanti della montagna che ne saranno protagonisti" (Pietro Trozzi , presidente di Asha).

Sarà proprio sugli Altopiani Maggiori, nel comprensorio di Roccaraso in un panorama naturalistico di straordinaria bellezza che avrà luogo nel Gennaio 2022 la tappa abruzzese dello Ski tour,  manifestazione rivolta a tutti i disabili fisici (paraplegici tetraplegici e amputati) che vogliono provare il monosci Dual-ski. Accompagnano sulle piste maestri di sci specializzati e professionisti dell’associazione. Il noleggio del monosci è gratuito grazie alla collaborazione con l'Asd Freerider, specializzata nell'organizzazione di attività che coinvolgono persone disabili (sci disabili).

Oltre a Roccaraso, anche nella Scuola di Sci e Centro Fondo Macchiarvana a Opi-Pescasseroli (AQ) nelll'Altopiano della Macchiarvana, uno dei più piacevoli e interessanti del Parco Nazionale d'Abruzzo, che consente la "piena immersione" nella natura nelle fitte faggete del Monte Tranquillo, sono in programma corsi per disabili e nel Comprensorio di Prati di Tivo  l'accesso al divertimento e svago è garantito anche a chi soffre di difficoltà motorie e ai diversamente abili con scuole di sci e maestri qualificati, alcuni specializzati esclusivamente nell’insegnamento ai non vedenti.

L.Toppeta 23-11-2021

 

 

41.8516342, 14.0754276