Salta al contenuto principale
x

Ai nastri di partenza l’Italian Green Road Award 2021

0
0

Si svolgerà in Abruzzo – Oscar del Cicloturismo 2020 con la ciclovia Bike to Coast – la cerimonia di premiazione prevista per sabato 19 giugno.

Dal 18 al 20 giugno prossimi, nel rispetto dei protocolli previsti a causa della perdurante emergenza sanitaria, sarà quindi la città di Pescara ad ospitare la sesta edizione del premio durante una tre giorni dove la bicicletta sarà la protagonista assoluta, offrendo visibilità al territorio attraverso il coinvolgimento della popolazione locale, degli operatori del settore e di tutti coloro vicini al grande mondo della due ruote, sottolineandone gli aspetti di sostenibilità ambientale e sociale, le opportunità di occupazione e le prospettive future.

Nell’ambito dell’evento, oltre all’assegnazione dei nuovi riconoscimenti per l’anno 2021, saranno presentate alcune anticipazioni dell’Osservatorio sul cicloturismo realizzato da Isnart e Legambiente in vista del Bike Summit 2021, che in autunno farà il punto sull’economia generata dal cicloturismo nel nostro Paese.

Molto soddisfatto si è dichiarato l’assessore regionale al Turismo, Daniele D’Amario, che in qualità di vincitore della passata edizione consegnerà il testimone ad un’altra Via Verde italiana: «La Regione Abruzzo porta avanti da tempo il progetto Bike to Coast per rendere fruibile e ciclabile tutta la costa abruzzese al fine di arrivare ad una svolta reale nell’offerta delle varie tipologie di turismo e del cicloturismo in particolare. L’Oscar italiano del cicloturismo vinto lo scorso anno dall’Abruzzo riconosce l’unicità della Costa dei Trabocchi, con scorci di straordinaria bellezza naturalistica che meritano di essere vissuti in sella ad una bici e promossi in Italia ed all’estero. Quindi è nostro dovere continuare a lavorare al fianco delle amministrazioni comunali e provinciali, delle camere di commercio e di altri soggetti territoriali abruzzesi affinché si realizzi un unicum che consenta di trasformare il cicloturismo in un’autentica possibilità di crescita per l’economia dei nostri territori, anche per l’indotto che riesce a generare in termini di servizi, di ristorazione, di punti di assistenza e di ulteriori possibilità di intermodalità».

L’Oscar italiano del cicloturismo viene assegnato alle Vie Verdi di quelle regioni italiane che si sono distinte nell’attenzione al turismo “lento” e che hanno saputo valorizzare i percorsi ciclabili completandoli con servizi idonei. Il premio si svolge in un momento d’oro per la bicicletta, sia in termini di vendite (2.010.000 bici vendute nel 2020, + 17% rispetto al 2019, dati ANCMA), sia per l’andamento in crescita del cicloturismo (circa 5 milioni di italiani hanno utilizzato la bicicletta nel corso delle vacanze estive 2020, con una spesa di circa 4 miliardi di Euro sui 23 totali, Rapporto sul Cicloturismo Isnart-Unioncamere e Legambiente) che, come succede all’estero da anni, può diventare una risorsa importante per la nostra economia e lo sviluppo dei territori.

(iMascio – 08/04/2021)
foto di DMC Gran Sasso L’Aquila e Terre Vestine