Salta al contenuto principale
x

Carsoli

Dove si trova: Carsoli (AQ) vede il proprio territorio attraversato dal fiume Turano e circondato da un paesaggio quasi selvaggio.

Perché visitarlo: negli ultimi anni Carsoli ha iniziato a sviluppare la sua predisposizione al turismo valorizzando cosi il paesaggio che lo circonda, in particolare i percorsi boschivi ideali per chi cerca una vacanza a contatto con la natura. Difatti, il Parco Avventura del Colonnello offre un’ampia varietà di percorsi acrobatici ed è possibile praticare il canyoning con la guida di personale qualificato. Per i più golosi, si consiglia una visita al Museo del Gusto, un vero tour tra le eccellenze enogastronomiche abruzzesi. Tra gli eventi di punta del paese vi è, nel periodo autunnale, la sagra della castagna, dove è possibile inoltre degustare la polenta con la salsiccia nella tradizionale scifetta di legno.

Cosa vedere:

  • Chiesa di Santa Vittoria: fondata all’inizio del XIV secolo, inizialmente a croce greca venne poi trasformata a croce latina. È una delle più grandi che abbia la Diocesi dei Marsi. Ha otto cappelle oltre l'altare maggiore, con spazioso coro. Il pulpito é opera del maestro Gervasi di Collo, La chiesa consta di tre confraternite laiche: una del Suffragio, una di San Sebastiano e una del SS. Sacramento;

  • Chiesa di Santa Maria in Cellis: antico edificio di culto edificato nel X secolo a cura fatta dei Camaldolesi di San Romualdo e subì, nel corso del tempo, numerose modifiche. La struttura attuale risale al ‘700 ad esclusione del portale, risalente al XII secolo;

  • Castello Orsini: antica fortezza del castello angioino di colle Sant'Angelo costruita intorno all’anno 1000 dai Conti dei Marsi in una posizione strategica per le funzioni difensive. I resti del castello rappresentano la parte più antica di Carsoli;

  • Riserva Naturale Grotte di Pietrasecca: istituita nel 1922, è l’ideale per immergersi completamente nelle bellezze del territorio, tra cascate, faggete e grotte carsiche. È stata la prima area protetta creata per tutelare le peculiarità dell'area carsica.

Cosa mangiare: primi piatti e minestre a base di legumi e cereali come i tipici Maccaranuacci co gli palluccuni e i Buttunigli co gli cici, secondi a base di carni suine e ovine, funghi, tartufo, pizza cotta sotto agliu coppo, noci, nocciole (nocchie in dialetto), castagne. Tipici del periodo natalizio sono i Murzitti e i Tozzetti, mentre a Pasqua si prepara un pane che prevede l'aggiunta di uova oltre ai classici acqua, farina e lievito.

Fa parte di: Borghi Autentici d’Italia

Sito web

(magda 01.04.2020)
Ph. Marica Massaro / CC BY-SA (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0)

Provincia: L'Aquila

CAP: 67061

Prefisso: 0863

Altitudine: 616m

POSIZIONE GEOGRAFICA

42.1003467, 13.0894267