Salta al contenuto principale
x

Castel Castagna

Dove si trova: Castel Castagna (Castrum Castanee) sorge nel cuore dell’antica Valle Siciliana, in uno scenario con splendidi panorami sul Gran Sasso e la Laga, sulle montagne dei Fiori e di Campli e sul Massiccio della Majella.

Perché visitarlo: il piccolo paese è un borgo fortificato di epoca alto-medievale dove sono intatti palazzi antichi con portali in pietra del XIV-XVIII sec.

Cosa vedere

  • Parrocchiale di San Pietro Martire, già esistente nel '300 e restaurata nel '500 con un notevole portale lapideo d'epoca rinascimentale;
  • Chiesa di Santa Maria di Ronzano, nei pressi del fiume Mavone, che fece verosimilmente parte di un importante complesso monastico benedettino e rappresenta uno dei più importanti monumenti della regione e testimonia il passaggio tra romanico maturo e gotico.   

Cosa mangiare: I rinomati salumi e il pecorino abruzzese di Castel Castagna, un formaggio fatto con il latte fresco intero di pecora caglio di origine animale e sale che viene consumato in diverse stagionature, fino a poter essere grattugiato sulla pasta.

INFO https://www.comunedicastelcastagna.gov.it/

Foto Chiesa Santa Maria Ronzano di Infinitispazi

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/b/b6/Chiesa_di_Santa_Maria_di_Ronzano_-_facciata.jpg

(AMM10/12/2019)

Provincia: Teramo

CAP: 64030

Altitudine: 452 m s.l.

POSIZIONE GEOGRAFICA

42.5434887, 13.7148708

Il fiume Mavone, il principale affluente del fiume Vomano, nasce sul versante orientale del Corno Grande del Gran Sasso d'Italia e, durante il suo percorso di 16 chilometri, riceve l'apporto di numerose sorgenti che originano da questa montagna, tra cui il torrente Ruzzo.

Isolata nella valle del Mavone, la Chiesa rappresenta uno dei monumenti medievali più originali d'Abruzzo.

Isolata nella valle del Mavone, la Chiesa rappresenta uno dei monumenti medievali più originali d'Abruzzo. Fu edificata con tutta probabilità nel XII secolo e fece parte di un importante complesso monastico benedettino. Le sue caratteristiche strutturali l'avvicinano ad altri edifici religiosi dal chiaro stile del romanico pugliese (in espansione nella nostra regione proprio in quel periodo).

A Villa Petto, borgo fondato dopo la distruzione della romana Pitinia, che sorgeva alla confluenza del fiume Mavone con il Fiume Vomano, oggi possiamo ammirare i resti dei bastioni e della torre dell'antico castello.

Il borgo di Castiglione della Valle, oggi praticamente abbandonato, conserva ancora tratti delle poderose mura medioevali. Un tempo Castiglione della Valle rappresentava il vero nucleo cittadino, prima che si estendesse e prendesse il nome di Colledara.

Il Parco Territoriale del Fiume Fiumetto si trova nel Comune di Colledara, nelle immediate vicinanze del Parco Nazionale del Gran sasso e Monti della Laga.

La chiesa di San Giovanni ad Insulam ,costruita agli inizi del XII secolo e poi modificata alla fine del XIII secolo. è uno dei più importanti edifici religiosi dell'architettura romanica abruzzese. La chiesa è anche conosciuta come San Giovanni al Mavone dall'omonimo fiume su cui essa si trova.