Salta al contenuto principale
x

Castello di Ocre

Il castello (XII sec.) di Ocre (Aq)  si presenta come un borgo fortificato di impianto tardo-medievale e si erge sul ciglio della grande dolina del monte Circolo che si apre ad anfiteatro sopra l’abitato di Fossa. Benchè non siano precisate le sue origini, il “Feudo di Ocre” compare, come prima menzione, a metà del XII secolo, tra i possedimenti normanni dell'area. Successivamente, tra XIII e XIV secolo, concorre insieme ad altri luoghi alla fondazione di L'Aquila e come la maggior parte dei castelli della zona, nel XV secolo, subisce l'attacco di Fortebraccio da Montone. Il castello, perso definitivamente il ruolo strategico nella gestione difensiva della città de L'Aquila, andrà progressivamente decadendo e, già all’inizio del XVI secolo, Ocre non viene più menzionato come “castrum” ma come “villa”, circostanza significativa del fatto che la popolazione residente dentro il borgo fortificato andava sempre più scemando, fino al definitivo abbandono. Purtroppo a causa degli eventi sismici del 6 aprile 2009, sono molti i danni strutturali subiti dal castello. Molte delle mura che suddividevano le varie case nobiliari nel ballium sono crollate ed è andata totalmente distrutta la parte dell'ingresso che era stata grossolanamente restaurata negli anni '70 del secolo scorso. Inoltre, essendo attualmente il castello proprietà privata e non essendo assicurata la piena sicurezza, è osservabile solo dall'esterno.

LT: 15/04/2020

immagine: Di Pietro - Opera propria, CC BY-SA 4.0

http://www.comunediocre.it/

42.2917617, 13.4829336