Salta al contenuto principale
x

Castello-recinto di Bominaco - Caporciano (Aq)

Descrizione: il Castello di Bominaco sorge al di sopra del borgo di Caporciano, in una posizione dominante che permetteva il controllo visivo di una vasta area di territorio della Piana di Navelli.

La cinta muraria, intervallata da torri a pianta quadrata, delimita uno spazio di forma trapezoidale; a sud-est, nel punto più alto del recinto spicca una robusta torre cilindrica.  All'interno del recinto sono ancora visibili tracce murarie delle strutture  che un tempo vi sorgevano. L'intero complesso, dopo secoli di abbandono, è stato valorizzato grazie agli interventi di restauro. Oggi gli spettacolari ruderi del castello di Bominaco sono visitabili.

Storia e leggende: il primo impianto risale, presumibilmente, al XII secolo; l'aspetto attuale, però, gli fu conferito in seguito alla distruzione del precedente castello, avvenuta durante la spedizione del condottiero aquilano Braccio da Montone che nel 1424 occupò Bominaco. Dopo quella data, infatti, il feudatario di Bominaco Cipriano di Iacobuccio da Forfona chiese ed ottenne dal papa Martino V la possibilità di riedificare il castello. Il castello-recinto fu, allora, ricostruito sulla cresta della montagna, in un punto raggiungibile attraverso un sentiero piuttosto scosceso, ancora oggi di grande suggestione paesaggistica.

Nei dintorniAbbazie BenedettineOratorio di San Pellegrino, Chiesa Santa Maria dell'Assunta, Chiesa Santa Maria dei Cintorelli, Santuario di San Michele.

L.T. 05-11-2020

ph: Pietro, CC BY-SA 4.0 

http://www.comunecaporciano.aq.it/hh/index.php
info@comunecaporciano.aq.it

0862-93731

42.245763, 13.660321