Salta al contenuto principale
x

Civitella del Tronto, riaprono al pubblico i siti culturali

0
0

Dal prossimo sabato 30 maggio si potrà tornare a godere in sicurezza di alcune meraviglie del borgo.

Fortezza Borbonica (con le visite wild), il Museo Nina, le Grotte di Sant’Angelo ed il Parco Avventura. Tornano finalmente ad essere fruibili dal vivo dopo il lungo periodo di lockdown imposto dall’emergenza Covid alcuni dei principali siti culturali dell'incantevole borgo di Civitella del Tronto. Ad annunciarlo è stato lo stesso vicesindaco, Riccardo De Dominicis, preannunciando diverse novità, «puntando su una nuova sinergia tra i diversi gestori, fondamentale per rilanciare l’offerta turistica ed accogliere al meglio i visitatori».

Concetto ribadito sia dal direttore della Fortezza, Fabio Bracchi, che ha spiegato come «l’introduzione di speciali pacchetti turistici integrati permetterà ai turisti di scoprire l’intero territorio, dal borgo storico fino alle Grotte di Sant’Angelo», sia dal curatore del Museo Nina, Guido Scesi, il quale ha evidenziato che «per favorire la conoscenza dell’intero borgo fortificato si è realizzato un biglietto cumulativo che consentirà l’ingresso alla Fortezza ed al Museo Nina delle Arti creative tessili, dove è conservata la storia delle nobili famiglie civitellesi».

Cambiamenti in vista anche per il Parco Avventura. «In occasione della riapertura complessiva – ha dichiarato Riccardo Novelli, responsabile del parco – i visitatori potranno cimentarsi in nuovi percorsi». Inoltre, nella giornata del 2 giugno – dalla mattinata fino al pomeriggio – in Fortezza torneranno le prime visite wild come sempre a cura del falconiere Giovanni Granati, che con la sua equipe di rapaci e animali selvatici da anni collabora alla crescita dell’offerta turistica locale.

«Abbiamo deciso di sperimentare una nuova formula di visita – ha aggiunto infine lo speleologo Andrea Degli Esposti – inserendo nei pacchetti di Civitella Explorer anche le Grotte di Sant’Angelo, così che l’avventore possa trascorrere un intero fine settimana tra borgo e montagna, in una vera e propria full immersion tra cultura, storia e natura».

Info e prenotazioni (obbligatorie) delle visite guidate al numero 351 5355800. Per il Parco Avventura il numero da chiamare per la prenotazione è 370 3692029.

(I.M. - 29/05/2020)
foto di Fabrizio Fagnani