Home / Destinazioni / Lago di Bomba
Destinazione

Lago di Bomba

L’invaso artificiale si presenta placidamente disteso lungo la verde vallata del Sangro

Data:

30 maggio 2023

Tempo di lettura:

2 min

Argomenti
  • Laghi
Lago di Bomba, ph Daniele Trotta

Panoramica

Descrizione lunga

Placidamente disteso in posizione longitudinale nella verde vallata del Sangro, a circa 40 km dal mare della Costa dei Trabocchi, l’invaso artificiale realizzato nei primi anni Sessanta del secolo scorso misura 7 km di lunghezza e 1,5 di larghezza. Il bacino fu ottenuto sbarrando il corso del fiume Sangro con una diga in terra battuta posta sul territorio del comune da cui prende il nome, grazie alla quale le acque vengono convogliate verso la centrale idroelettrica di Altino dove arrivano anche quelle del fiume Aventino raccolte invece nel vicino lago di Casoli.

Oltre ad essere inserito in un contesto naturalistico di rara bellezza, su di esso si affacciano alcuni dei borghi più caratteristici del Medio Sangro come Colledimezzo, Pietraferrazzana, Villa Santa Maria, Montelapiano, Montebello sul Sangro – con il suo caratteristico borgo di Buonanotte, abbandonato a seguito di una frana ed oggi sede di installazioni d’arte contemporanea site specific – e Pennadomo con le sue lame di roccia paradiso per free climber da tutta Italia, dai quali si possono godere diversi e spettacolari punti di osservazione sullo specchio d’acqua e sulle cime della Maiella.

Tra agriturismi e camping, sulle sue sponde nel tempo sono sorte diverse strutture ricettive e ristorative, meta soprattutto in estate di turisti amanti della pesca sportiva e della tranquillità offerta da questi luoghi incontaminati, con possibilità di concedersi rilassanti uscite in canoa, kayak o pedalò. Il lago di Bomba è classificato anche come campo di gara ufficiale di canottaggio avendo ospitato nel 2009 le regate dei Giochi del Mediterraneo di Pescara ed i campionati italiani assoluti di canoa e kayak nel settembre 2010.

Sul versante meridionale è lambito dalla storica ferrovia Archi-Castel di Sangro della Sangritana, linea attualmente chiusa al traffico ma con buone possibilità di essere riaperta per finalità esclusivamente turistiche nel tratto fino a Villa Santa Maria, rinnovando in questo modo i fasti del mitico Trenino della Valle che fino al 2007 ha viaggiato su questi stessi binari, trasportando migliaia di turisti dalla costa verso le meraviglie naturali della Maiella madre.

Etichetta

  • Laghi

Posizione della Destinazione

Geolocalizzazione

41.99325535585, 14.35416855

Ultimo aggiornamento

09/11/2023, 10:00

Pubblicato da Ivan Masciovecchio