Salta al contenuto principale
x

Fagioli di Paganica (Presidio Slow Food)

Il prodotto: i fagioli a olio e i fagioli a pane sono varietà di fagiolo autoctono pregiate.

I fagioli a olio sono di colore bianco avorio, variabile fino al giallo avana e nocciola chiaro. I fagioli a pane sono di colore bianco-latte, reniformi, tipo “cannellini”, con tegumento esterno generalmente liscio, solo talvolta raggrinzito (se non ben maturo alla raccolta).

L’unica differenza è il colore del seme: il fagiolo a pane (o “a olio”) è tra il beige e il nocciola e ha un occhio centrale, mentre il fagiolo bianco (“a pisello”) è appunto bianco avorio e leggermente più tondo. Quest'ultimo è più tenero rispetto a quello “a olio”, che conserva maggiore sapore dopo la cottura.

Come si prepara: Classica coltura irrigua ad accrescimento indeterminato, viene impalcata con canne o frasche, si semina in primavera su terreno letamato, segue il grano e precede le ortive. Una volta era comune la semina consociata con il mais, e si seminavano alternate due file di mais con una di fagioli. Il mais fungeva da tutore al fagiolo. A maturità del mais il tutto veniva raccolto e messo sull’aia ad asciugare, tolte le pannocchie venivano battuti e trebbiati i fagioli. Quello che restava era un ottimo foraggio per il bestiame. La trebbiatura avviene ancora oggi a mano, mentre per la finitura si impiegano crivelli di piccolo diametro. I fagioli così raccolti si conservano in locali asciutti.

Dove si produce: sono tipici di Paganica, Tempera, San Gregorio, Bazzano e Onna e tutte frazioni del Comune dell'’Aquila.

Come gustarlo:  in insalata, nelle zuppe tradizionali, cucinate con la pasta fatta in casa nei piatti della tradizione come Taijarille fasciule e coteche , viene proposto anche in abbinamento ai sapori del mare come le cozze in primi piatti gourmet.

Eventi:

  • Tajarill e fasciule a Picciano (Pe) in Agosto
  • Sagra della Pasta e fagioli - Castelvecchio Calvisio (Aq) in Agosto
  • Sagra dei fagioli luglio - Oricola (Aq)
  • Sagra delle sagne e fagioli Aielli (Aq)  - Agosto
  • Sagne e Fagioli Roccamontepiano (CH) - Agosto
  • Sagra dei fagioli Avezzano (Aq) - Agosto
  • Sagra dei fagioli - Paganica (Aq) - gennaio
  •  

Storia: un riferimento alla coltivazione di legumi di vario tipo nella Provincia dell’Aquila, datato alla fine dell’800, si trova nel libro di Teodoro Bonanni Le antiche industrie della provincia dell’Aquila (1888) che parla di numerose “civaie” coltivate in tutta la provincia. Per il fagiolo cannellino viene addirittura datato l’inizio della coltivazione, conseguente all’introduzione della semente da Marsiglia, avvenuta all’inizio del secolo XIX ad opera del marchese Giovanni Battista Dragonetti.

Fa parte di: Presidio Slow Food, Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT)

L.T. 13-05-2020

 

42.3595833, 13.4711051