Salta al contenuto principale
x
Monumento a Rocky Maricano di Giorgio Bonomo, cc-by-2.0
Rocky marciano abruzzo ripa teatina

Forte e gentile: Rocky Marciano, il bombardiere di Brockton

0
0

Perchè danzare per 10 riprese con un avversario se lo si può mettere KO alla prima?" (Rocky Marciano)

(La storia di un campione, 1999)

Si terrà oggi in Regione, nella sede di Piazza Unione a Pescara la conferenza stampa di presentazione della XVII edizione del Festival Rocky Marciano 2021 che si terrà a Ripa Teatina dal 15 al 17 luglio, alla presenza dell'assessore regionale Daniele D'Amario.

Rocco Francis Marchegiano  alias Rocky Marciano, uno dei più grandi pugili di tutti i tempi, nacque a Brockton, il primo settembre del 1923 da Pierino (Quirino) Marchegiano, originario di Ripa Teatina, in provincia di Chieti, e Pasqualina Picciuto. 

Conquistò la sua prima vittoria nel pugilato dilettantistico delle forze armate nel 1946 come rappresentante della Marina, ma  il 17 marzo 1947, per la prima volta sul ring come professionista mandò ko Lee Epperson. Il 12 luglio 1951 mandò al tappeto in diretta televisiva Rex Layne. 

Fu campione del mondo dei pesi massimi dal 1952-1956 annoverando tra i suoi trionfi 49 vittorie di cui 43 per KO e nessuna sconfitta, combattendo contro pugili fortissimi degli anni Cinquanta come Ezzard Charles, Don Cockell, Archie Moore, Jersey Joe Walcott, Roland La Starza, pose fine alla carriera di Joe Louis, che avrebbe poi sostenuto economicamente.

Divenne campione del mondo dei pesi massimi il 23 settembre del 1952 al Municipal Stadium di Filadelfia contro Jersey Joe Walcott, dopo aver vinto contro Joe Louis, grande campione:  al 13 round Walcott è in vantaggio ma il colpo da manuale di Rocky Marciano lo mette KO: è la nascita di un nuovo campione, the Brockton Blockbuster, il bombardiere di Brockton che sarà il suo appellativo per la potenza dei suoi colpi, i suoi destri inappellabili.

Si ritirò dalla carriera da pugile professionista imbattuto in 49 incontri consecutivi. Negli anni sessanta Rocky tornò in Abruzzo a visitare il suo paese, Ripa Teatina ed incontrare i parenti. Morì a 46 anni precipitando con il suo aereo privato a Newton nello Iowa destando grande commozione nel popolo americano. La International Boxing Hall of Fame lo ha riconosciuto fra i più grandi pugili di ogni tempo.

Stephen B. Acunto, grande amico di Rocky Marciano conserva nella sua villa a Mount Vernon, nello stato di New York) contengono cimeli, libri, riviste e immagini, di Rocky Marciano ed anche il cinema ha raccontato la sua storia. Nel 1990 il suo paese d'origine Ripa Teatina gli dedica una statua in bronzo e nel 2005 il Festival Rocky Marciano che quest'anno giunge alla 17a edizione.

La XVII edizione Festival Rocky Marciano, Ripa Teatina 15-16- 17 Luglio 2021 torna con il Festival della Letteratura Sportiva (15-16 luglio) e il Premio Rocky Marciano (17 luglio). “Siamo particolarmente orgogliosi di proporre anche quest'anno un appuntamento ormai entrato nei cuori di tutti”, è il commento del sindaco Ignazio Rucci, “e che porta Ripa Teatina e l'Abruzzo intero alla ribalta delle cronache nazionali. Anche in questa edizione ci saranno eventi importanti e personaggi di primissimo livello a nobilitare l'appuntamento nel nome del grandissimo Rocky Marciano”.

Il calendario prevede due giorni dedicati al Festival della Letteratura Sportiva, con il direttore artistico Dario Ricci, firma di punta di Radio 24, a fare gli onori di casa con gli olimpionici Alberto Cova e Romano Battisti, ma anche la V edizione del Premio Letterario Storie di Sport, a cura di Peppe Millanta e della Scuola Macondo, e le presentazioni di libri a tematica sportiva di autori abruzzesi (15 e 16 luglio).

“Il connubio tra sport e cultura continua al Festival Marciano anche nel 2021”, le parole dell'assessore allo sport Gianluca Palladinetti, “con la partecipazione al concorso letterario di tanti giovani autori e con molti momenti suggestivi ad arricchire un calendario di eventi ai quali l'Organizzazione ha lavorato con tanto impegno e tanta dedizione per mesi, trovando positivo riscontro in tutti i protagonisti contattati”.
Il 17 luglio il grande clou del 2021 con l'edizione numero XVII del Premio Rocky Marciano, che avrà in Gabriele Gravina, Presidente FIGC, nell'oro olimpico e mondiale nel mezzofondo Alberto Cova e nel campione olimpico e mondiale di pugilato Patrizio Oliva, tre tra le principali stelle insignite del riconoscimento dedicato all'indimenticato ed indimenticabile campione di pugilato originario di Ripa Teatina, che chiuse la carriera da imbattuto.

Tanti, tantissimi gli illustri premiati di un'edizione che resterà davvero nella storia. Il Comune di Ripa Teatina e Poste Italiane, intanto, hanno dedicato una cartolina celebrativa al pugile Rocky Marciano. L’Amministrazione Comunale ha aderito al progetto “Piccoli Comuni con Anci” su iniziativa di Poste Italiane - Servizio di Filatelia Temporaneo con la realizzazione di una cartolina corredata di bollo celebrativo. Il progetto è stato presentato domenica 4 Luglio presso il complesso dell’Antico Convento Francescano, alla presenza di dirigenti di Poste Italiane, e si configura come l'inaugurazione del calendario delle manifestazioni legate alla XVII edizione del Festival Rocky Marciano.

Da sempre per l'Organizzazione del Festival è importante l'ambito sociale. Quest'anno è stato scelto il progetto “Insieme sul Ring” di inclusione sociale in linea con le direttive europee “Insieme sul Ring”, che ha come obiettivo principale di migliorare nel mondo carcerario le attività sportive. Grazie anche alla collaborazione di varie palestre di pugilato e con la compartecipazione dell'Avis, sono state raccolte attrezzature sportive per la palestra della Casa Circondariale di Chieti.

 

Maggiori info

L.Toppeta 08-07-2021

Monumento a Rocky Maricano di Giorgio Bonomo, cc-by-2.0

In foto: Joe Louis sussulta per un destro alla testa di Rocky Marciano, al centro, durante il quinto round del loro incontro al Madison Square Garden di New York, 26 ottobre 1951 di rogello-a-calaviz-CC-by-nc-2-0

 

42.3562729, 14.2310059