Salta al contenuto principale
x
il cammino delle terre mutate

Il cammino delle Terre Mutate

Da Fabriano a L’Aquila, oltre 250 km di cammino nel cuore dell’Appennino.

L’itinerario attraversa i territori ed entra in contatto con le comunità di quattro regioni del centro Italia (Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo), lungo i sentieri escursionistici e ciclabili di due importanti aree protette: il Parco Nazionale dei Monti Sibillini e il Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga.

257 km di Cammino nel cuore dell’Appennino per un’esperienza di trasformazione profonda

Oltre 200 km di Cammino nelle terre del cambiamento per conoscere le storie, i protagonisti e i progetti di rinascita delle comunità locali che resistono e intendono ricostruirsi un proprio futuro.

Un’esperienza di trasformazione profonda interiore che nasce dall’incontro con la bellezza e con la fragilità delle comunità e dei territori colpiti dal sisma, un viaggio lento e responsabile per contribuire alla “ricucitura” dei territori nel lungo arco di tempo necessario alla ricostruzione.

Tutte le tappe

Le tappe abruzzesi:

Tappa 11

Amatrice – Campotosto

Distanza: 15 km

Durata: 4,5 h

 

La tappa ripercorre gli antichi sentieri che dall’abitato di Amatrice conducevano agli stazzi alle falde dei monti e a Campotosto; è di media lunghezza e non presenta particolari difficoltà. Le cime della Laga veglieranno per tutta la giornata sul nostro cammino che sarà prevalentemente su sentieri segnati. Il dislivello si concentra soprattutto nella salita alle Macchie Ardenze da cui si gode lo spettacolo del lago e del versante nord-occidentale del Gran Sasso.

La tappa ha anche un grande valore naturalistico: in primavera la fioritura è tra le più varie e colorate dell’Appennino, e in ogni stagione non è raro imbattersi in lepri e caprioli.

Pagina web tappa

 

Tappa 12

Campotosto – Mascioni

Distanza: 14 km

Durata: 5 h

 

Per un tratto tsi torna sui passi della tappa precedente, fino alla cima del Monte Cardito per poi dirigersi poi a sud ovest in direzione della frazione di Poggio Cancelli. Tra la cima del Monte Coculle e le viuzze oggi quasi abbandonate del piccolo borgo, è necessario orientarsi con pazienza tra fitte ginestre e discese su pianori erbosi (circa 0,5 km).

Arrivati all’altezza della diga, inizia la salita al pianoro sommitale di Monte Mascioni. Obbligatorio fermarsi a contemplare l’indimenticabile panorama: sovrano incontrastato, tra i monti e le vette appenniniche che si lasciano contemplare da questa nascosta e preziosa terrazza, il massiccio del Gran Sasso. Dopo la pausa, inizia la discesa al centro abitato di Mascioni, ormai sul braccio opposto del lago.

Pagina web tappa

 

 

Tappa 13

Mascioni – Collebrincioni

Distanza: 24,5 km

Durata: 7,5 h

 

Uno dei tratti più impegnativi del Cammino, per la lunghezza e per le difficoltà di orientamento che presenta in alcuni punti.

È però anche una delle tappe più belle, e traghetta il camminatore dai paesaggi verdi e dolci della Laga alle altezze granitiche del massiccio del Gran Sasso.

Il dislivello è contenuto e si concentra soprattutto nella breve risalita che conduce alla cappella di San Vincenzo e alla strada provinciale del Vasto.

La parte finale della tappa, che si snoda lungo il confine sud-occidentale del Parco, attraversa un magnifico altopiano per poi scendere verso la piccola frazione di Collebrincioni, offrendo panorami mozzafiato sui monti abruzzesi e sulla conca aquilana.

Pagina web tappa

 

Tappa 14

Collebrincioni – L’Aquila

Distanza: 8,5 km

Durata: 2 h

L’ultima tappa del Cammino è una gradevole passeggiata che in due ore circa conduce nel centro della città de L’Aquila, passando dal quartiere di San Giuliano.

Dopo una breve deviazione alla Fonte Vecchia, da poco restaurata, si imbocca il sentiero che scende al Santuario alla Madonna Fore, chiesetta amatissima dagli aquilani e meta prediletta delle loro passeggiate domenicali.

Lungo il sentiero riempiono gli occhi i profili della Majella, del Sirente,del Monte Ocre, e la bella vista su L’Aquila. Si entra finalmente in città raggiungendo l meta.

Sito web Cammino delle Terre Mutate

Approfondisci:

L'arte di ritessere la vita: le donne delle Terre Mutate

Il Cammino Solidale de “Il Jazz Iialiano per le terre del sisma” - L'Aquila

L.T. 11-01-2021

immagine Idéfix, CC BY-SA 3.0

Classificazione: Escursionistico

Lunghezza Km: 250

Praticabile in: Autunno Primavera Estate

Punto di Partenza: Fabriano

Punto di Arrivo: L'Aquila

Richiedi informazioni per questo itinerario
Il modulo di contatto è momentaneamente disabilitato

Proposte di Viaggio, Itinerari & Idee

Che decidiate di trascorrere nella nostra regione solo un weekend o un'intera vacanza, troverete qui spunti e suggestioni sui luoghi, le attività, i borghi e i percorsi più affascinanti per scoprire l'Abruzzo più autentico!