Salta al contenuto principale
x

Ippovia del Gran Sasso, presentato progetto di recupero

Si chiama Nexum Equum l’innovativo progetto di rilancio del turismo equestre nelle zone interne abruzzesi.

Nato da un’idea del Centro di Ricerca e Sviluppo Demiogene – start up aquilana a vocazione sociale – in collaborazione con l’Ente Parco Gran Sasso e Monti della Laga, il FAI Fondo Ambiente Italiano, la FISE (Federazione Italiana Sport Equestri) e con la FITE TREC ANTE (Federazione Italiana per il Turismo Equestre), prevede il recupero ed il ripristino del tracciato Ippovia del Gran Sasso con l’obiettivo principale di generare un sistema integrato di accoglienza idoneo ad assicurare elevate marginalità economiche e sociali a zero impatto ambientale.

Il tracciato preso in considerazione dal progetto Nexum Equum si estende lungo un percorso di 370-400 km. Coinvolgerà 29 comuni tra le province di Teramo, L’Aquila e Pescara intese come amministrazioni locali competenti delle 59 località interessate dal percorso. Parte da un’attenta analisi delle potenzialità economiche supportata da uno studio sulla sostenibilità ambientale e della messa a reddito di un insieme di tracciati, sia esistenti sia da realizzare, per creare un circuito fruibile esclusivamente a cavallo.

Grazie alla collaborazione con il FAI Fondo Ambiente Italiano Abruzzo e Molise, il progetto Nexum Equum punta alla valorizzazione e al recupero di siti di particolare interesse e pregio storico ambientale esaltandone le peculiarità legate alla tradizione della pastorizia e della transumanza.

Il sistema integrato di ospitalità prevede l’organizzazione di servizi, di ricettività e di accompagnamento per garantire al turista la possibilità di percorrere interamente, senza soluzione di continuità, il tracciato esclusivamente a cavallo, accompagnati e assistiti da guide. L’obiettivo è costruire un’offerta innovativa nel settore del turismo esperienziale per coprire la domanda nel segmento equestre.

Dopo la firma di un’apposita convenzione, il progetto prevede ora la costituzione di un comitato composto da tutti gli attori coinvolti al quale verrà affidata la gestione unica del sistema Ippovia. Il Centro di Ricerca e Sviluppo Demiogene seguirà l’iter costitutivo del soggetto di rete e anche la fase di avvio gestionale assistendo i singoli operatori partecipanti.

(iMascio - 24/07/2020)