Salta al contenuto principale
x

L' Abruzzo e il piccolo "Fratino"

ll Fratino (Charadrius alexandrinus) è un piccolo uccello nidificante sulle spiagge europee.

E' tutelato dalla Convenzione di Berna come specie faunistica rigorosamente protetta. Ha zampe lunghe e delle macchie nere sulla fronte e dietro gli occhi ed è divenuto simbolo delle spiagge italiane. La sua tutela è uno dei parametri per il rilascio della "Bandiera Blu”. La specie nidifica in aprile-maggio sulla sabbia dove depone da 1 a 4 uova e può, in caso di insuccesso, tentare una seconda nidificazione tra maggio e luglio.

La minaccia più grande per la conservazione di questo raro uccello è rappresentata dall'alterazione dell’ambiente dunale dovuta ai mezzi di pulizia meccanica, alla presenza dell'uomo e dalla predazione di ratti, corvidi e cani lasciati liberi.

Il fratino ha una presenza importante nella Riserva Marina Protetta Torre del Cerrano e nella Riserva di Punta Aderci, della quale rappresenta il simbolo e, in totale, sono stati rinvenuti, dai volontari WWF 43 nidi lungo i 100 chilometri della costa abruzzese. Le aree più interessanti sono risultate la Riserva del Borsacchio con 11 nidi e quella della spiaggia libera del Foro di Ortona con 14 nidi.

Da qualche giorno il piccolo uccello avrà un'area tutelata per la nidificazione anche nella spiaggia di San Salvo Marina, delimitata da cartelli recanti informazioni sulla specie e indicazioni sui comportamenti da tenere in prossimità della recinzione.

L'opera è stata resa possibile grazie all'intervento coordinato tra il  Comune di San Salvo, i volontari del GFV Gruppo Fratino del Vastese (referente locale per il coordinamento regionale Fratino) e la Onlus SOA (Stazione Ornitologica Abruzzese) che raggruppa i più importanti ornitologi e birdwatchers abruzzesi.

L-T-03-06-2020

ph- LIp kee, cc-by-sa-2.0

 

 

 

42.0720025, 14.7652204