Salta al contenuto principale
x

Lago di Penne (PE)

Il Lago di Penne è un bacino artificiale costruito nel 1965 con lo sbarramento sul fiume Tavo. Ha una profondità media di 10 metri e una superficie di 70 ettari. È situato vicino ai lembi sud orientali del Gran Sasso e ricade nel territorio del comune di Penne. Dal 1987, tutta l’area è sede della Riserva Naturale Lago di Penne, da sempre un laboratorio molto avanzato, sia nel campo della ricerca e della didattica ambientale che nell’applicazione tecnologica e riveste un ruolo molto importante nelle iniziative a favore della tutela della lontra e delle anatre selvatiche. I periodi più interessanti per la visita sono la primavera e l’autunno.

Allestito in una sala del Centro Visite della Riserva, il Museo Naturalistico "Nicola De Leone" è dedicato all'illustre ornitologo vissuto a Penne agli inizi del secolo scorso. Include tre sezioni: la prima e la seconda naturalistiche, la terza di valorizzazione del territorio e delle attività tradizionali.Nel museo è stato allestito un impianto di telemonitoraggio ambientale per il controllo della fauna e la prevenzione degli incendi boschivi, utilizzato anche per scopi didattici, per mostrare al pubblico immagini di animali nel loro habitat naturale, senza recare il minimo disturbo.
Il Centro Informatico completa la prima sezione, con una sala dotata di attrezzature informatiche per l'elaborazione dei dati ambientali, l'archiviazione delle immagini, la realizzazione di numerosi testi scientifici e naturalistici.La seconda sezione naturalistica del museo è costituita dall'area floro-faunistica della Riserva Naturale Lago di Penne, dov'è localizzato il Centro Lontra del WWF Italia. La terza sezione di valorizzazione del territorio e delle attività tradizionali, attraverso la formazione professionale ed il recupero di arti antiche appartenute alla tradizione vestina quali la ceramica, il legno e la serigrafia, rappresenta l'elemento di connubio tra arte, uomo e territorio

Presenti anche un orto botanico, percorsi attrezzati e aree pic-nic. La fauna è caratterizzata dalla presenza di molte specie di uccelli: la Nitticora, che è anche il simbolo della riserva naturale, l’airone rosso e il falco pescatore oltre a numerosissime altre specie stanziali e migratrici. Nelle acque del lago vivono cavedani, persici reali, carassi, lucci e carpe.

Il Lago di Penne è raggiungibile percorrendo la SS. 81 fino all’abitato di Penne, da qui si diramano diverse vie che raggiungono il lago.

 

42.4569116, 13.9281293

In evidenza

Curiosità, suggerimenti, racconti di viaggio: informazioni e notizie per cominciare a conoscere l'Abruzzo e le tante esperienze da vivere nella nostra meravigliosa regione.

23 Apr 20

Proseguono i tour virtuali allestiti dalla cooperativa Majambiente per avvicinare turisti ed appassionati alle meraviglie del territorio.

LEGGI TUTTO
Le pagliare di Tione
24 Mag 19

Ai piedi del Monte Sirente sorge, su un altopiano, a poco più di mille metri di altezza, l’agglomerato agropastorale denominato "pagliare".

LEGGI TUTTO

Scopri tutte le destinazioni

Dagli Altipiani Maggiori d'Abruzzo a Roccascalegna

Una natura superba, un castello fantastico.

Dal Passo San Leonardo al Lago della Madonna

Passo San Leonardo (m.1283) si può raggiungere sia dall'autostrada Pescara-Roma, uscita Scafa, seguendo le indicazioni per S.Valentino-Caramanico-S.Eufemia, sia da Sulmona passando per Pacentro, oppure da Campo di Giove.

Spiritualità ad alta quota

Le Strade Statali 652 e 17 consentono di iniziare il nostro viaggio alla volta del Piano delle Cinque Miglia; proprio all'imbocco del Piano, nel territorio di Rivisondoli a 1200 metri s.l.m., è situato il Santuario - Romitorio di Santa Maria, detta della Portella dall'angusta gola in cui sorge.

Il sentiero Frassati sul Voltigno

La Piana del Voltigno è un incantevole altopiano di origine carsica sito nella parte orientale del Gran Sasso. La vallata fa parte del Parco Nazionale del Gran Sasso e  Monti della Laga e costituisce, dal 1989, insieme alla Valle D’Angri, la Riserva regionale “Voltigno e Valle D’Angri”.

Nella Regione degli Altipiani Maggiori d'Abruzzo

Nella Regione degli Altipiani Maggioridal Piano delle Cinque Miglia e per il Quarto del Barone e la Riserva Naturale Orientata del Quarto di Santa Chiara. Un ambiente di fascino, diverso, una zona costituita da antichi fondali lacustri, circondati da alti rilievi montuosi; un corridoio naturale tra il Parco Nazionale d'Abruzzo e quello della Majella

La Via del Mare

E' un percorso da fare in auto o moto che in tre giorni porta da Città Sant'Angelo a Sulmona passando per Nocciano Popoli.

La Via di Campo Imperatore

La passeggiata a cavallo che parte dal territorio della Provincia di Teramo, per arrivare a Sulmona, dopo aver attraversato il comprensorio del Parco Nazionale Monti della Laga è un percorso impegnativo quanto entusiasmante per i cavalieri impegnati ad attaccare il massiccio del Gran Sasso che visto da Castelli

La Via di Campo Imperatore

La passeggiata a cavallo che parte dal territorio della Provincia di Teramo, per arrivare a Sulmona, dopo aver attraversato il comprensorio del Parco Nazionale Monti della Laga è un percorso impegnativo quanto entusiasmante per i cavalieri impegnati ad attaccare il massiccio del Gran Sasso che visto da Castelli

Monte Amaro

MONTE AMARO: accesso dalla statale 487, provenendo dall'Autostrada A25, uscita Alanno/Scafa, poi per Caramanico ed ancora avanti fino in località Passo San Leonardo, una delle vie invernali con pendenze non elevate che permettono di salire sulla vetta più alta della Majella (2793). La prossimità alle cime ne fa uno dei luoghi p

Nella Regione degli Altipiani Maggiori d'Abruzzo

Nella Regione degli Altipiani Maggioridal Piano delle Cinque Miglia e per il Quarto del Barone e la Riserva Naturale Orientata del Quarto di Santa Chiara. Un ambiente di fascino, diverso, una zona costituita da antichi fondali lacustri, circondati da alti rilievi montuosi; un corridoio naturale tra il Parco Nazionale d'Abruzzo e quello della Majella

Spiritualità ad alta quota

Le Strade Statali 652 e 17 consentono di iniziare il nostro viaggio alla volta del Piano delle Cinque Miglia; proprio all'imbocco del Piano, nel territorio di Rivisondoli a 1200 metri s.l.m., è situato il Santuario - Romitorio di Santa Maria, detta della Portella dall'angusta gola in cui sorge.

La Via di Campo Imperatore

La passeggiata a cavallo che parte dal territorio della Provincia di Teramo, per arrivare a Sulmona, dopo aver attraversato il comprensorio del Parco Nazionale Monti della Laga è un percorso impegnativo quanto entusiasmante per i cavalieri impegnati ad attaccare il massiccio del Gran Sasso che visto da Castelli

La Via del Mare

E' un percorso da fare in auto o moto che in tre giorni porta da Città Sant'Angelo a Sulmona passando per Nocciano Popoli.

Verso l'affascinante mondo di roccia

ll Gran Sasso è costituito da roccia calcarea ed è vario nella morfologia e nel panorama.