Salta al contenuto principale
x

L'incanto e la bellezza riaprono le porte

Sono molti gli scrigni d'Abruzzo che tornano a restituire perle ancora più luminose:  luoghi d'arte e di storia riaprono con rinnovata bellezza e totale sicurezza.

  • Musei e il Giardino Napoletano di Palazzo d’Avalos a Vasto (CH), meraviglia d’Abruzzo con un maestoso palazzo rinascimentale, un giardino mediterraneo ricco di essenze, la grande pittura dell’Ottocento Italiano, l’arte contemporanea, l’archeologia del territorio  e una vista mozzafiato sul mare. Pronti ad accogliere i visitatori in linea con le misure di prevenzione. Previsti percorsi d’ingresso e di uscita differenziati, con una presenza di massimo 70 visitatori contemporaneamente. E' consigliata la prenotazione telefonica. Ancora per pochi giorni è visitabile la mostra dedicata ai Pittori Vastesi dell’Ottocento e del Novecento, allestita nel Quarto della Marchesa. Gli orari in vigore sono fino al 30 giugno: sabato, domenica e martedì dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 18.00 alle 22.00. Dal 1 luglio scatta l’orario estivo valido fino al 31 agosto con apertura tutti i giorni dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 18.00 alle 24.00. Sono possibili, in giorni e orari da concordare, visite per gruppi sia dei musei che del giardino. E’ disponibile su prenotazione il servizio guida per i gruppi.
    Info: Musei Civici di Palazzo d’Avalos, p.zza Lucio Valerio Pudente 5 Vasto (CH) - 334.3407240-  0873.367773 (in orario di apertura), palazzodavalos@archeologia.it; www.museipalazzodavalos.it,  facebook: Palazzo d'Avalos – Meraviglia d'Abruzzo
  • i Musei Archeologici Nazionali di Chieti, Villa Frigerj e La Civitella - MANdA Villa Frigerj aperto sabato e domenica dalle 8.30 alle 13.30 tel: 0871 331668 | 0871 404392.  il Museo Archeologico Nazionale La Civitella aperto sabato e domenica dalle 14.30 alle 19.30 - tel: 0871 63137.
  • il Castello Piccolomini di Celano. (Aq). All’ interno del Castello sono visitabili la Collezione Torlonia, il Museo d’arte Sacra della Marsica e la mostra Plaisirs & Jeux. I biglietti sono acquistabili direttamente “in loco”. Sono obbligatori guanti e mascherine, se il visitatore non ne ha gli verranno forniti. L‘ingresso è previsto: dalle 9.00 alle 19.00 (ultimo accesso) nei giorni di mercoledì, venerdì, sabato, domenica e festivi, mentre per il martedì e il giovedì è dalle 9.00 alle 14.00.
  • Poli Museali di Sulmona di Santa Chiara e del Complesso della SS. Annunziata.  Sono aperti per accogliere i visitatori e condurli in un itinerario affascinante e completo che spazia dall'archeologia (con la visita anche alla domus romana intitolata ad Arianna) all'arte sacra,  dall'arte moderna e contemporanea a quella medievale, al mondo delle  tradizioni abruzzesi, con i suoi costumi e i suoi presepi. Non perdete la visita ai Musei, per guardare Sulmona con le lenti del tempo. Info: Sulmona Servizi Turistici 0864.210216, servizituristici@comune.sulmona.aq.it
  • l’Abbazia di Santo Spirito al Morrone a Sulmona, aprirà il venerdì dalle 14 alle 19.30, il sabato e la domenica dalle 9 alle 13.30. E’ possibile visitare due mostre complementari: Natura e Spiritualità. Carl Borromaus Ruthart (Danzica 1630 - Aquila 1703), e I Canti della Natura. Sebastiano A. De Laurentiis e Luigi d’Alimonte - visite guidate a cura dell’Associazione D-Munda (info, costi e prenotazioni obbligatorie cell.  348 5616363/3245474537 associazionedmunda@gmail.com)
  • Il Museo Archeologico Nazionale di Campli dal 27 giugno, sarà aperto nei giorni di sabato e domenica dalle 8.30 alle ore 19.30. Per entrambi luoghi della cultura, altre aperture, a richiesta e previa prenotazione. Visite guidate a cura dell’Associazione D-Munda (info, costi e prenotazioni obbligatorie cell.  348 5616363/3245474537 associazionedmunda@gmail.com)
  • Campovalano, Iuvanum, Alba Fucens, Il Santuario di Ercole Curino e Ocriticum.  Lo scrigno prezioso del patrimonio archeologico abruzzese torna pian piano ad aprirsi e a offrire ai visitatori le sue incredibili testimonianze del passato. Riaprono quindi alcuni fra i siti più interessanti del  territorio regionale: Iuvanum a Montenerodomo (Chieti),   Alba Fucens, nel territorio  di Massa d'Albe (Aq) - info 366/9615633 , il Santuario di Ercole Curino a Sulmona (Aq), Ocriticum a Cansano (Aq) e la necropoli di Campovalano a Campli (Te) - da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle 15,30 (Numeri utili per prenotazioni e informazioni: 3403944156 Maria; 3203457129 Marcella; 3669615902 Giampaolo)
  • Le Grotte di Stiffe - San Demetrio Ne' Vestini (Aq) - Da sabato 13 giugno 2020 riaprono al pubblico le Grotte di Stiffe presso il comune di San Demetrio Ne' Vestini (Aq).  Per visitarle  è obbligatoria la prenotazione telefonica al numero 333/7851582, oppure tramite il sito internet www.visitsandemetrio.it  dove è possibile anche acquistare il biglietto. I gruppi saranno commisurati alle prescrizioni di legge e non superiori alle 23 unità.
  • Necropoli di Fossa (Aq), sabato 4 luglio, in occasione della Festività di San Cesidio di Fossa Martire, grazie alla proficua collaborazione tra l’Amministrazione comunale e la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio dell’Aquila e cratere, apre gratuitamente al pubblico l’area archeologica della necropoli di Fossa, per il primo di vari appuntamenti estivi, che andranno via via segnalati al pubblico. La Necropoli vestina comprende un complesso funerario composto da circa 500 tombe risalenti al periodo compreso tra il IX e il I secolo a.C., tra le quali spiccano i grandi tumuli (di diametro tra gli 8 ed i 15 metri) racchiusi da circoli di pietre e caratterizzati da enigmatici allineamenti di menhir. L’area sarà visitabile dalle ore 9 alle ore 11 e dalle ore 17 alle ore 19, grazie anche alla collaborazione e all’impegno dell’C, che accompagnerà i visitatori alla scoperta del sito. Doppio evento giovedì 9 luglio. Cinque date fisse e la disponibilità ad aperture su prenotazione così come previsto dalle normative anti Covid.
  • l' Eremo di Santo Spirito a Majella che tornerà ad accogliere i suoi visitatori per offrire giornate all’insegna della cultura e della tranquillità, immersi in un contesto paesaggistico unico nel suo genere. L’Abbazia di Santo Spirito a Majella è un luogo insostituibile nella realtà turistica abruzzese, sia per la sua forte connotazione storico-culturale, sia per il meraviglioso contesto paesaggistico in cui è immerso. L’intera struttura sarà visitabile in totale sicurezza. La struttura sarà aperta tutti i weekend del mese di giugno e tutti i giorni nei mesi di luglio, agosto e per la prima metà di settembre, per chiudere la stagione a fine ottobre, con orario continuato dalle 10 alle 19. Telefono: 3664249866 - info@riparossa.com;
  • MuNDA all’Aquila - con il consueto orario 8.30/19.30 e la chiusura del lunedì.
  • Museo Casa natale di Gabriele d'Annunzio Pescara - Orari di apertura: 08:30 - 19:00. Tel. 085 60391
  • Museo Cascella e del Museo delle Genti d'Abruzzo dal 9 luglio, alle 18,30. Il Museo Cascella, in viale Marconi 45 a Pescara, presenta un progetto di lettura teatrale realizzato in collaborazione con il Florian Metateatro dal titolo: "Il Tempo delle Nuvole- Michele Cascella dallo Stabilimento Cromolitografico di Basilio a Pacific Grove". Si tratta della lettura teatrale di una drammaturgia di Giulia Basel liberamente ispirata all'autobiografia di Michele Cascella "Forza zio Mec". La performance sarà replicata alle 19,30 sempre su prenotazione. Nel rispetto delle normative anti Covid, gli spettacoli si terranno all'aperto nel bellissimo cortile esterno del Museo Cascella (in caso di pioggia, all'interno del museo) con sedute distanziate per un numero limitato di spettatori, sarà quindi necessario prenotare anticipatamente ai numeri 085 4224087 o 393 9350933. Alle 20 appuntamento al Museo delle Genti, dove sarà possibile visitare, oltre alle collezioni archeologica ed etnografica anche la mostra fotografica di Paolo Dell'Elce "Vite Minori".   Oltre alle aperture ufficiali programmate, sarà infatti possibile visitare i musei previa prenotazione scrivendo a didattica@gentidabruzzo.it . Gli ingressi saranno contingentati, sarà obbligatorio per i visitatori indossare la mascherina e tenere la distanza di un metro, seguendo i percorsi monodirezionali appositamente studiati per ottemperare alle normative vigenti e nel rigoroso rispetto delle disposizioni previste.
L.T. 03-07- 2020

foto di: Terre dei Trabocchi- cc-by-nc-nd-2.0, Museo D'Avalos

 

-