Salta al contenuto principale
x
Lingue di suocera

Lingue di suocera

0
0

Il prodotto: le lingue di suocera sono piccoli dolci caratterizzati dal profumo di mandorle e grappa.

Come si prepara: gli ingredienti per dieci persone sono: 250 g di mandorle, 600 g di farina tipo ‘00’ o farina di farro biologico, 450 g di zucchero, 150 g di cioccolato fondente, 250 g di burro o margarina, 30 g di anice, un bicchierino di punch, mezzo bicchierino di grappa, una bustina di vanillina. La preparazione consiste nel battere le uova con lo zucchero, con l’aggiunta di mandorle abbrustolite intere, cioccolato tritato grossolanamente, quindi si amalgamano tutti gli altri ingredienti. Dopo aver mescolato il tutto, la pasta formata non deve risultare troppo molle, ma ben compatta. Vanno formate delle strisce di 10-12 cm di larghezza e circa 30-40 di lunghezza, disposte in una teglia, unta con burro e spolverata con abbondante farina, e infornate per circa 20 minuti. Al termine prima che si raffreddino completamente, vengono tagliate a strisce sottili.

Dove si produce: la  diffusione prevalente è nella provincia di Chieti.

Come gustarlo: vanno servite di solito a fine pasto, accompagnate da  un distillato o liquore tradizionale.

Curiosità: il nome deriva probabilmente dall'antica rivalità tra suocera e nuora che vuole "tagliente" la lingua della prima così come i biscottini lunghi e affilati.

Fa parte di: Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT)

L.T. 19-06-2020

 

42.347886, 14.1635845