Salta al contenuto principale
x
Mecenati d'Abruzzo: visione e passione nel Museo dell'Ottocento

Mecenati d'Abruzzo: visione e passione nel Museo dell'Ottocento

0
0

Inaugurato il Museo dell'Ottocento con una prestigiosa collezione che lo rende unico nel patrimonio culturale italiano.

Grande interesse tra i critici d'arte nazionali e internazionali per il novello  Museo dell’Ottocento - Fondazione Di Persio-Pallotta, inaugurato alla presenza del Ministro Garavaglia e del critico d'arte Vittorio Sgarbi che ha tenuto una Lectio Magistralis sui temi della collezione. Il museo si snoda attraverso quindici sale, disposte su tre piani nella sede dell'ex Banca d'Italia in Via Gabriele d'Annunzio, nel quartiere di Portanuova a Pescara ed espone 260 opere dei più grandi pittori della scuola napoletana e pittori francesi della scuola di Barbizon, movimento precursore dell'Impressionismo.

Un museo unico nell'Italia centrale, non meno prestigioso di quelli di  Milano, Firenze, Roma, Napoli e Palermo, divenuto realtà grazie al sogno visionario dei coniugi Venceslao Di Persio e Rosanna Pallotta e alla loro Fondazione che hanno acquistato e ristrutturato l'immobile neoclassico del primo ventennio del Novecento per rendere fruibile la loro preziosa collezione, iniziata oltre 30 anni fa, della quale fanno parte artisti noti a livello internazionale, ma anche prestigiose opere sconosciute al grande pubblico che hanno attirato l'attenzione anche del Museo d' Orsay di Parigi. Alla bellezza dei dipinti si aggiunge quella delle delle cornici, alcune rinascimentali. Una scala in marmo bianco collega i tre piani arredati dove spiccano splendide sculture. A coronamento dell'edificio è presente una biblioteca che raccoglie libri di storia dell'arte e monografie ed una sala studio.

Le opere spaziano dal Vedutismo napoletano tra Amalfi, Napoli fino ai siti di Pompei ed Ercolano, da Giacinto Gigante a Teodoro Duclère, l' olandese Anton Smink van Pitloo, il suo allievo napoletano Salvatore Fergola, Domenico Morelli, Saverio Altamura, Vincenzo Irolli, Gaetano Esposito, Giuseppe Casciaro, Edoardo Dalbono, Vincenzo Caprile, Giuseppe De Nittis, Federico Zandomeneghi, Federico Rossano, Gustave Courbet, Théodore Rousseau, Narcisse Virgilio Díaz de la Peña, i Charles-François Daubigny, Jules Dupré e di Paul Huet, Rosa Bonheur, femminista che lottò per una vita per vedersi riconosciuto il suo spazio nella scena artistica. Non mancano gli artisti abruzzesi come Basilio Cascella, Francesco Paolo Michetti, Giuseppe Palizzi, Valerico Laccetti, Gabriele Smargiassi.

 

Via Gabriele d'Annunzio, 128 - Pescara

Orario di apertura

10:00–13:00 | 16:00–19:30
Chiuso il lunedì

Sito web 

Contatti:

085 73023
info@museodellottocento.eu

Prevendita biglietti

 

L. Toppeta 21-09-2021