Salta al contenuto principale
x

Natasha Czertok al Teatro Comunale di Popoli

Debutta in Prima Nazionale all'Ur-Fest  “Kashimashi” del Teatro Nucleo con Natasha Czertok ,attrice e regista che dirigerà anche lo stage “Stereotipi e corpi”
Torna tra le mura del Teatro comunale Ur-FEST Il Teatro della Città in svolgimento a Popoli per iniziativa del Drammateatro e del Comune di Popoli, in collaborazione con la Riserva di Capo Pescara,  ripartito lo scorso 2 Maggio con un significativo Incontro pubblico presso il Teatro delle Sorgenti del fiume Pescara sui 35 anni di storia del Drammateatro e sul Progetto di Cultura teatrale Popoli dei Teatri. Un ritorno che avverrà il 7 e l'8 Maggio con lo Stage di teatro fisico Stereotipi e Corpi condotto dall'attrice del Teatro Nucleo di Ferrara Natasha Czertok la quale il 9 Maggio (alle ore 18,30) sarà protagonista dello spettacolo Kashimashi che verrà presentato in prima nazionale proprio all'Ur-Fest di Popoli. 
 
Lo spettacolo della Czertok delinea un percorso creativo connaturato al titolo, Kashimashi, che riprende ironicamente un utilizzo stereotipato e discriminante nella lingua giapponese: Kashimashii vuol dire infatti “rumoroso, caotico” regalo di una visione tradizionale che vorrebbe un capannello di donne come origine di confusione e disordine. Kashimashi: “rumoroso, caotico”Kashimashi Il “bestiario privato” di Natasha Czertok si insinua nelle dinamiche legate a quella che siamo soliti definire “normalità” Il genere determina il nostro agire quotidiano: gesti, comportamenti, riti sociali. Con la lente di ingrandimento della ricerca teatrale il “bestiario privato” di Natasha Czertok si insinua, con una buona dose di autoironia, nelle dinamiche legate a quella che siamo soliti definire “normalità” e agli stereotipi in cui ci riconosciamo / che rifiutiamo /in cui ci sentiamo costretti. La messa in forma del mondo che l’essere umano mette in campo per essere efficace nel suo tendere all’universalità si serve, obbligatoriamente, di una modalità simbolica, ed è a questi simboli che si fa riferimento nella performance. 


Esponente di spicco della grande storia del Teatro Nucleo. incarnata dai fondatori Horacio Czertok e Cora Herrendorf, attori, registi e intellettuali i quali sul finire degli Anni '70 del secolo scorso furono costretti all'esilio in Europa da una Argentina sconvolta dal golpe militare, figlia d'arte, attrice e regista di grande talento e autonomia artistica, Natasha Czertok segue da anni un percorso che la vede protagonista non solo degli spettacoli e dell'attività composita del Teatro Nucleo, che ha sede a Ferrara, ma anche di una ricerca informata da interrogazioni personali sui temi profondi della contemporaneità. Di cui risente anche la sua creazione scenica, informata da una poetica fisico-musicale che richiama al teatro del corpo performativo di grande efficacia drammaturgica e visuale, amplificata dal disegno del suono di Vincenzo Scorsa e dalle immagini di scena di Daniele Mantovani. 


L'ingresso allo spettacolo è gratuito. Per la normativa in materia di Covid-19 lo spettacolo prevede un numero limitato di spettatori, pertanto è necessaria la prenotazione telefonica via Whatsapp al 347.7937963 fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Lo stage Stereotipi e corpi è aperto anche a persone prive di esperienze teatrali precedenti ma che abbiano una buona attitudine al lavoro con il corpo. Esplora principi di teatro fisico, danza contemporanea, relazione corpo – voce – movimento e improvvisazione teatrale. Le iscrizioni hanno luogo entro il 6 Maggio inviando un messaggio di richiesta via whatsapp al numero 333.1107187.

Foto Natasha Czertok nello spettacolo Kashimashi” - Ph. Daniele Mantovani.

DRAMMATEATRO
Info: 333.1107187.
 

L. T. 04-05-2021

Dal: 07-Maggio-2021

Al: 09-Maggio-2021

42.1694048, 13.8334735