Salta al contenuto principale
x

Regata e processione sul fiume - Salotto letterario - Festeggiamenti per San Cetteo - Pescara

San Cetteo detto anche Ceteo o il Pellegrino, fu vescovo di Amiterno in Sabina (oggi San Vittorino, nei pressi dell’Aquila) ed eletto attorno al 590 sotto il pontificato di papa Gregorio I. Secondo la leggenda il Santo fu ingiustamente accusato di tradimento della propria città nel periodo della discesa dei longobardi in Italia, infatti il Santo, per non assistere alle loro depredazioni, si rifugiò a Roma. Per questo motivo fu martirizzato e annegato. Il corpo fu gettato nel fiume Aterno con una mola di pietra legata al collo il 13 giugno 597.

E' considerato il protettore della città di Pescara (e dell’arcidiocesi di Pescara-Penne) perché il suo cadavere, trasportato dalla corrente, arrivò fino alla foce del fiume nelle vicinanze della città. Lì gli abitanti lo raccolsero per poi deporlo in quella che, secoli dopo, diventò la Cattedrale di San Cetteo. Le reliquie del martire sono state custodite per anni a Chieti e restituite a Pescara in occasione della Dedicazione della Chiesa al Patrono, il giorno 1° settembre 1977. 

Venerdì 1 luglio ore 21.00 Salotto letterario al Porto Antico in collaborazione con l'associazione " I borghi della Riviera Dannunziana";

- sabato 2 luglio ore 17.00 Processione sul Fiume della statua di San Cetteo;

- domenica 3 luglio ore 10.00 Regata di San Cetteo, Memorial Emanuele Di Persio.

L.T. 30-06-2022

 

Indirizzo: Piazza San Cetteo, 1, 65127 Pescara PE

Dal: 02-Luglio-2022

Al: 05-Luglio-2022

42.460195, 14.2124816