Salta al contenuto principale
x

Sentinelle della Valle: Pettorano - Pacentro - Roccacasale

L'itinerario inizia con la visita al castello dei Cantelmo a Pettorano sul Gizio, centro peligno entrato a far parte dei borghi più belli d'Italia. La fortezza, eretta per proteggere l'accesso alla Conca Peligna dalla Valle del Sangro, risale all'XI secolo. Fu di importanza strategica nella riconquista dell'Abruzzo da parte di Federico II. Dal 1310 al 1750 fu tenuto come feudo dai Cantelmo, venuti in Italia dalla Scozia al seguito di Carlo I d'Angiò. Si prosegue verso le pendici del Monte Morrone per arrivare poi a Pacentro, un suggestivo borgo medioevale nel  Parco Nazionale della Majella che si annuncia da lontano con le torri quadrate del Castello di Cantelmo – Caldora, antica fortificazione alle pendici del Monte Morrone. Costruito a protezione del paese e della valle Peligna, il castello domina dall’alto il paese ed è una delle strutture fortificate meglio conservate d’Abruzzo. Il fortilizio si presenta con una base trapezoidale circondata da tre alte torri quadrate, due delle quali merlate (XIV sec.) e tre torrioni cilindrici angolari (XV sec.) eretti a difesa delle mura esterne come dimostrano le feritoie per da cui sparavano archibugi e bombarde. La costruzione presenta una doppia cinta muraria, quella esterna, più recente e meglio conservata, e quella interna, più antica e più rovinata.  Nel corso dei secoli, il Castello è appartenuto a diverse famiglie che hanno signoreggiato nel feudo: Caldora, Cantelmo, Orsini, Colonna, Maffeo Barberini. Il borgo di Pacentro si raccoglie attorno alla Piazza del Popolo con la monumentale fontana seicentesca, un tempo adibita ad urna sepolcrale e la quattrocentesca chiesa di Santa Maria Maggiore o della Misericordia, con la meridiana sul portale e lo slanciato campanile.Ritornando sulla SS 17 e superata Sulmona, visitiamo i resti del castello di Roccacasale, piccolo borgo addossato al Monte Morrone, in posizione panoramica sulla Valle Peligna. Posto nella parte alta del paese, ha recinto a pianta triangolare con un'alta torre di avvistamento, il  suo nucleo iniziale è datato intorno al XI secolo.

Richiedi informazioni per questo itinerario
CAPTCHA Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici. CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

41.961088, 13.9492051

Proposte di Viaggio, Itinerari & Idee

Che decidiate di trascorrere nella nostra regione solo un weekend o un'intera vacanza, troverete qui spunti e suggestioni sui luoghi, le attività, i borghi e i percorsi più affascinanti per scoprire l'Abruzzo più autentico!