Salta al contenuto principale
x

Settimana Santa 2022 in Abruzzo: Solenne Processione del Venerdì Santo a Chieti

Dopo due anni di assenza torna l'atteso appuntamento con la solenne Processione del Venerdì Santo a Chieti che sarà aperta ai fedeli con particolari attenzioni e specifiche precauzioni per assicurarne la partecipazione in sicurezza.

Al varo la creazione di appositi varchi in maniera da scongiurare assembramenti incontrollati contingentando le presenze.

La processione del Venerdì Santo a Chieti  è intimamente legata all’istituzione del sodalizio del Sacro Monte dei Morti in quanto da quest’ultimo sempre organizzata. Il sacro corteo si snoda al calar del sole muovendo dalla Cattedrale di S. Giustino e percorrendo le vie principali del centro storico cittadino illuminate da fiaccole accese su tripodi in ferro battuto.  
I sette “Simboli” o “Trofei” della Passione che oggi si possono ammirare risalgono al 1855  e sono trasportati dagli aggregati dell’Arciconfraternita, mentre ai “Fratelli” della stessa è riservato l’onore di portare a spalla le statue del Cristo Morto e della Vergine Addolorata.
La statua del Cristo Morto è una scultura settecentesca in legno policromo di scuola napoletana e la coltre sulla quale viene adagiato per essere portato in processione risale al 1827 ed è composta da fili d’oro e argento.
 
Durante la processione del Venerdì Santo, il coro e l’orchestra dell’Arciconfraternita  eseguono il celebre Miserere composto intorno al 1730 del musicista teatino Saverio Selecchy.

 

Sito web - Tel: 08713411

 

L. T. 07-04-2022

 

(LT)

 

 

Indirizzo: Piazza S. Giustino, 15, 66100 Chieti CH

Dal: 15-Aprile-2022

Al: 15-Aprile-2022

42.3508681, 14.1666127