Salta al contenuto principale
x

Tortoreto

Dove si trova: il rinomato centro balneare di Tortoreto si affaccia ad est sul mare Adriatico ed è delimitato a sud, al confine con Giulianova, dal fiume Salinello, mentre a nord confina con Alba Adriatica, e nella zona collinare, a ovest, è circondato dai comuni di Corropoli, Sant'Omero e Mosciano Sant'Angelo. Il paese si articola in due parti differenziate fra di loro: la prima, più antica, si trova in collina, nota come "Tortoreto Alta" situata fra i 225 e 240 m sul livello del mare è una vera e propria una terrazza sull’Adriatico, mentre l'altra, "Tortoreto Lido", sorge sul livello del mare ed ha una spiaggia lunga circa quattro chilometri.

Perchè visitarlo:da molti definita "aristocratica ed elegante" per la sobrietà dell'arredo urbano e l'eleganza delle numerose ville liberty sul lungomare, Tortoreto ha conosciuto nel tempo uno sviluppo urbanistico rispettoso dell'ambiente e della natura. Una "vocazione verde" che le ha consentito di conquistare sin dal 1992 il prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu. Tanti gli elementi di forza che determinano il successo di questa località balneare: quasi quattro chilometri di spiaggia fine, ampia e ben tenuta, affiancata da una passeggiata alberata con quasi tremila palme e pini, piste ciclabili che percorrono l'intero litorale, l'ottima qualità delle strutture ricettive e, dulcis in fundo, le numerose manifestazioni culturali e sportive che ogni anno animano la stagione estiva. Da visitare anche il borgo medievale di Tortoreto Alta, cui si accede attraverso una macchia composta da vigne ed uliveti e dopo aver scorto i resti di un'antica villa romana del II secolo a. C..

Cosa vedere:

  • Santa Maria della Misericordia (1348) (Tortoreto Alto) chiesa tardoromanica costruita dopo l'epidemia di peste dedicata a Maria della Misericordia, dove si possono vedere gli affreschi rappresentanti la vita e la Passione di Gesù eseguiti nel 1526 dall'ascolano Giacomo Bonfini e dai suoi allievi.L'esterno è molto semplice, a pianta rettangolare con soffitto a capanna, rivestito in mattone, con la facciata ornata da portale architravato, sovrastato da una finestra in asse. La navata interna  conserva il prezioso ciclo di affreschi tardo rinascimentali, che occupano sia la volta a botte che quella a crociera con costoloni dell'abside semicircolare;
  • Chiesa parrocchiale di San Nicola (Tortoreto Alto) fondata prima dell'XI secolo, ricostruita nel 1534, con facciata del XVIII secolo e ristrutturazioni del 1950 e del 2005. Ha facciata rivestita in laterizio, a capanna, racchiusa da lesene laterali, e su di essa si apre il semplice portale ad architrave piano, sormontato da timpano, con al di sopra la statuetta di San Nicola entro una nicchia, sovrastata da un finestrone centrale in asse. Su un lato della facciata si trova una lapide in pietra con iscrizione latina riferibile all'edificio del XVI secolo, l'interno è a navata unica.
  • Chiesa di Sant'Agostino (detta anche Sant'Antonio o Sant'Eufemia, 1639) (Tortoreto Alto), in stile barocco, costruzione ad una sola navata con volta a vela ed altari con decorazioni in stucco, al cui fianco sorge un convento di frati agostiniani attivo fino al 1809. In questa chiesa, inoltre, trova collocazione il Battesimo di Sant'Agostino (1653), tela opera di Mattia Preti[21][32][33]. La chiesa ha navata unica con volta a vela e altari laterali barocchi, con decorazioni a stucco. 


Cosa mangiare: tutti i piatti tipici della gastronomia teramana 

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/d/d8/Tortoreto_Lido2.jpg

Peter Forster from Centobuchi, Italy [CC BY-SA (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0)]

http://www.comune.tortoreto.te.it

(AMM-29/01/2020)

Provincia: Teramo

CAP: 64018

Prefisso: 0861

Altitudine: 227

POSIZIONE GEOGRAFICA

42.8032722, 13.9184365

Prossimi Eventi

La Chiesa della Madonna della Misericordia è una preziosa testimonianza di pittura monumentale. Fu edificata nel 1348 a ringraziamento della Vergine della Misericordia per lo scampato pericolo dalla terribile pestilenza che infierì su tutta l'Italia nel 1347 (la stessa di cui parla Boccaccio nel Decameron).

Appena lasciato il borgo di Tortoreto Alto verso il mare troviamo la Fortellezza, un terrazzo naturale verso la costa adriatica, un magnifico belvedere, un tempo anche avanposto militare della fortezza di Civitella del Tronto per l'avvistamento di invasori dal mare.

Il museo della cultura marinara è stato realizzato a Tortoreto Lido, in via Nazionale nord, 1 nel 1998 a cura dell'associazione culturale "Colligere". L'iniziativa ha lo scopo di raccogliere esemplari di attrezzi usati dai pescatori locali negli anni passati e vari esemplari di biologia marina per valorizzazione della cultura marinara.

CIRCOLO NAUTICO ALBA ADRIATICA

Rimessaggio a secco su spiaggia (operativo 01/06-30/09), 50 posti barca gommoni e derive, alaggio e varo con rulli, guardiania e assistenza diurna e notturna, acqua, luce, toilette, scuola vela e nuoto, corsi sub.
giulianova@guardiacostiera.it