Salta al contenuto principale
x

Tra antiche mura e lussureggianti vigneti: da Francavilla al Mare a Crecchio

Questo itinerario offre una visuale completa dei panorami naturali abruzzesi per scoprire il fascino di un territorio unico in Italia e in Europa.

Partendo da Francavilla al Mare (Ch), vivace cittadina all'inizio della favolosa Costa dei Trabocchi, si percorre la strada che costeggia il corso del fiume Foro in direzione Guardiagrele. La pendenza aumenta dolcemente salendo lungo il fianco delle morbide colline del chietino coperte da rigogliosi vigneti, dove si incontra il borgo di Miglianico (Ch) con il bel castello posto in cima al centro abitato.

Il percorso procede e si immerge nel panorama verdeggiante, una leggera brezza rende meno faticosa la pedalata mentre il cinguettio degli uccellini va lentamente coprendo i rumori di fondo delle città, fino a raggiungere Giuliano Teatino (Ch) In questo piccolo e grazioso borgo, circondato da vigneti e frutteti, ogni anno alla fine di maggio o inizio di giugno si svolge la Sagra della ciliegia, frutto che qui cresce succoso e dolce grazie al sole che ne favorisce una maturazione ideale.

L'itinerario riprende e il profilo della Majella si fa più nitido, mentre si sale a raggiungere Guardiagrele (Ch), antico borgo medievale. Giunti ai piedi del paese è indispensabile concedersi una sosta per passeggiare lungo le vie pedonali del centro storico e visitare il magnifico Duomo di Santa Maria Maggiore con il Museo che raccoglie oggetti di arte e oreficeria sacra, o indugiare davanti alla vetrine degli orafi, antica tradizione artigianale del luogo che ebbe il suo più famoso rappresentante in Nicola da Guardiagrele, orafo, incisore e pittore.

Qui il dolce tipico ha un nome curioso: le ”sise delle monache” pan di spagna farcito con crema pasticcera e ricoperto da uno strato generoso di zucchero a velo, la tradizione racconta che questo dolce fu inventato dalle suore clarisse in onore di Sant'Agata.

Rifocillati e rinfrescati è tempo di tornare in sella e riprendere la direzione della costa ma seguendo una rotta diversa lungo il tragitto che attraversa Orsogna e Arielli.

Orsogna (Ch) è il paese de La figlia di Jorio, la contadina che ispirò il pittore Francesco Paolo Michetti per il famoso quadro omonimo, durante il soggiorno in Orsogna alla fine dell'ottocento in compagnia dell'amico Gabriele d'Annunzio presso la Torre Di Bene, oggi sede di mostre periodiche.

Superata Arielli (Ch), immersa tra vigne ed uliveti dove è possibile ammirare i i resti del castello medievale, costruito tra l'800 ed il 1000, la Chiesa di San Rocco e San Michele risalenti al XIII secolo, si attraversa una splendida zona panoramica e si giunge a Crecchio (Ch). Qui ha sede il Castello Ducale De Riseis-D’Aragona, comunemente noto come Castello di Crecchio, dove il 9 settembre 1943 fecero tappa il re Vittorio Emanuele III, la regina e il principe Umberto in fuga da Roma dopo l'armistizio dell'8 settembre. Oggi il castello ospita il Museo Archeologico dell’Abruzzo Bizantino e Altomedioevale e sulle pareti scorrono immagini d'epoca che ritraggono re, regine e aristocratici dell'epoca.

La strada scivola sempre più agilmente verso la costa e l'orizzonte marino fa capolino tra il verde rigoglioso del paesaggio circostante fino a raggiungere Francavilla al Mare. Qui, per chi ha ancora un po' di forza nelle gambe, una breve salita conduce al Convento Michetti dove gli artisti del cenacolo si riunivano intorno alle carismatiche figure di Francesco Paolo Michetti e del suo amico e complice d'Annunzio; oppure, percorrendo il lungomare si arriva al pontile sul mare, dove ammirare ancora una volta insieme mare e montagna, Adriatico e Majella in unico sguardo.

Tappe:

  • Francavilla al Mare
  • Miglianico
  • Giuliano Teatino
  • Guardiagrele
  • Orsogna
  • Arielli
  • Crecchio
  • Francavilla al Mare

Difficoltà: facile

Tipologia bici: Bici da strada/Mtb

Tipo di tour: amatoriale e agonistico

Punti di interesse: Convento Michetti di Francavilla al Mare,  Castello di Miglianico, Duomo di Santa Maria Maggiore e Museo Guardiagrele, Torre Di Bene Orsogna, castello medievale di Arielli, Castello e Museo Archeologico dell’Abruzzo Bizantino e Altomedioevale a Crecchio.

L. Toppeta 21-09-2020

foto: Castello ducale di Crecchio - maury3001 / CC BY 3.0

 

Info e Contatti: https://abruzzoturismo.it/it/abruzzo-bike-friendly

Classificazione: Turistico

Dislivello: 1000

Lunghezza Km: 69,4

Durata: 4 ore

Praticabile in: Autunno Inverno Primavera Estate

Punto di Partenza: Francavilla al Mare

Punto di Arrivo: Crecchio

Mappa 10- francavilla- crecchio.jpg

Coordinate GPX: Percorso n 10 Francavilla al Mare - Miglianico - Giuliano Teatino - Guardiagrele - Orsogna - Arielli - Crecchio - Francavilla al Mare (1).gpx
Richiedi informazioni per questo itinerario
CAPTCHA Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici. CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

42.4087027, 14.2802961

Proposte di Viaggio, Itinerari & Idee

Che decidiate di trascorrere nella nostra regione solo un weekend o un'intera vacanza, troverete qui spunti e suggestioni sui luoghi, le attività, i borghi e i percorsi più affascinanti per scoprire l'Abruzzo più autentico!